“Ascoltiamo i pediatri e parliamo di medicina territoriale, non di poltrone”
Agus (Progressisti) accusa la Giunta Solinas di aver trascurato un settore strategico

L’assistenza pediatrica in Sardegna si scontra con organici insufficienti, e in più negli ultimi mesi l’emergenza epidemiologica ha impedito l’ordinaria attività di prevenzione e cura dei piccoli pazienti. Per questo in Commissione Sanità i consiglieri regionali Progressisti hanno chiesto alla Giunta Solinas un cambio di passo.

“Nei mesi scorsi la Commissione ha ascoltato i rappresentanti dei medici pediatri sulle criticità dell’assistenza pediatrica di base, condividendone le preoccupazioni”, spiega un documento del gruppo. “Ma in questi quattro mesi non è cambiato niente. L’emergenza in atto non può essere una scusa, perché proprio in questo contesto il ruolo dei pediatri diventa ancora più strategico, per il monitoraggio e per l’abbattimento dei rischio di contagio. Dalla Giunta regionale non sono giunti nemmeno timidi segnali di interessamento al tema. Ora per trovare soluzioni chiediamo di riavviare la discussione in Consiglio”.

Francesco Agus, capogruppo dei Progressisti e componente della Commissione Sanità, ha chiesto di richiamare in audizione le rappresentanze dei medici pediatri, per affrontare e risolvere i problemi più urgenti. Ma di medicina pediatrica si dovrebbe discutere anche al tavolo avviato per la riforma sanitaria: “Si mettano da parte i ragionamenti inutili sul numero di ASL da istituire in futuro nel sistema sanitario regionale, e si utilizzino tempo ed energie per affrontare il potenziamento della medicina territoriale. Un tema utile ai cittadini sardi più di quanto lo possa essere quello della proliferazione di poltrone”, conclude il documento del gruppo Progressisti.

Giovedì, 11 giugno 2020

L'articolo “Ascoltiamo i pediatri e parliamo di medicina territoriale, non di poltrone” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.