Dopo i controlli del settore Antiabusivismo è stato accertato che i lavori di realizzazione di una piattaforma sono stati realizzati in assenza di titolo edilizio

ARZACHENA. Stop ai lavori di realizzazione di una piattaforma sul mare, nel litorale di Cannigione. A ordinare l’immediata sospensione del cantiere è stato il Comune di Arzachena.

Il provvedimento a firma del dirigente del settore Antiabusivismo e controllo edilizio Mario Chiodino è scattato in seguito a un sopralluogo disposto dall’ufficio comunale che si è mobilitato per verificare la legittimità dell’esecuzione dei lavori dopo la denuncia sui siti web della presenza in mare di numerosi plinti in cemento armato.

Lavori che, dagli accertamenti eseguiti dai tecnici comunali sono risultati essere abusivi. Realizzati cioè in assenza di titolo edilizio, in quanto scaduto al momento dell’inizio dei lavori. Il dirigente ha quindi ordinato l’immediata sospensione del cantiere.

 

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.