Oristano

In ritardo le scorte per il distretto di Ales-Terralba, la Planargia e il Montiferru

Sono arrivati venerdì scorso i vaccini antinfluenzali destinati ai medici di medicina generale del distretto sanitario di Oristano e a quelli che operano nel Guilcier.

Sono invece ancora in attesa la Planargia e il Montiferru, che fanno parte del distretto sanitario di Ghilarza-Bosa, e il distretto sanitario di Ales-Terralba.

“Mi risulta che siano state consegnate ai medici di famiglia del distretto di Oristano le dosi richiese”, spiega il segretario provinciale della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), Alessandro Usai. “Le somministrazioni sono già state avviate”.

I vaccini distribuiti dall’Azienda sanitaria sono stati consegnati anche nel Guilcier. “Li abbiamo ricevuti nei giorni scorsi”, conferma il medico di Sedilo Giuseppino Canu, “ma le dosi non sono sufficienti”.

Nelle prossime ore toccherà al distretto di Ales-Terralba. “Le vaccinazioni sono in forte ritardo”, lamenta il sindaco di Ales e presidente del comitato dei sindaci del distretto, Francesco Mereu. “A quanto mi risulta le dosi dovrebbero arrivare domani”.

Nelle prossime ore è attesa la fornitura anche per la Planargia e il Montiferru.

Martedì, 30 novembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392 o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.