Area accoglienza dedicata a tzia Lina: fece nascere tanti bambini a Sorradile, Nughedu e Bidonì
L’iniziativa del Comune di Sorradile che inaugura anche uno spazio fitness

Il sindaco Arca scopre la targa dedicata a tzia Lina – Foto Massimiliano Daga

Sono stati inaugurati ieri a Sorradile uno spazio per l’accoglienza dedicato a Gesulina Atzeni, storica ostetrica di Sorradile dal 1954 al 1980, due aree fitness dotate di parcheggi per le automobili e un’area verde in cui sono state messe a dimora delle essenze. Gli interventi, costati circa 45 mila euro, sono stati finanziati con risorse comunali.

“Abbiamo recuperato un rudere che era stato donato al Comune, trasformandolo un suggestivo loggiato che si affaccia sullo spazio verde e sulle due aree fitness, una per tutti gli appassionati di attività fisica, l’altra per i bambini. Il loggiato”, spiega il sindaco di Sorradile Pietro Arca, “sarà destinato alla socialità e in particolare all’accoglienza dei genitori che porteranno i propri figli nell’area fitness per i più piccoli”.

“L’area che abbiamo realizzato”, continua Arca, “si trova nei pressi della scuola elementare. Abbiamo voluto dedicare lo spazio per l’accoglienza a tzia Lina, storica ostetrica di Sorradile scomparsa 12 anni fa. Era arrivata nel nostro paese nel 1954. Tzia Lina ha visto nascere non solo i sorradilesi, ma è stata la ‘mamma’ anche dei bimbi di Nughedu Santa Vittoria e di Bidonì”.

“All’inaugurazione”, racconta ancora il sindaco, “c’era una rappresentanza di Forestas. Ci hanno dato una mano a pulire lo spazio all’aperto attorno alle scuole elementari. Ieri era presente anche il presidente del Consorzio industriale di Oristano, Massimiliano Daga”.

L’omaggio dedicato a tzia Lina 


L’area verde e una delle due aree fitness – Foto Massimiliano Daga 


Uno spazio dedicato al fitness 


Il presidente del Consorzio industriale Daga e il sindaco Arca

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.