Oristano

L’iniziativa domani e venerdì

Farà tappa anche a Gonnoscodina e Gonnostramatza il progetto di animazione alla lettura promosso dal sistema bibliotecario attivato dall’Unione Comuni Marmilla.

L’organizzazione è stata affidata alla cooperativa Agorà, che già gestisce il sistema bibliotecario Marmilla, e alla cooperativa “Tuttestorie” di Cagliari.

“Abbiamo scelto prevalentemente come sede degli incontri i plessi scolastici”, ha dichiarato la responsabile del sistema bibliotecario, Marta Corona, “perché in molti casi accolgono studenti di diversi paesi e anche per limitare gli spostamenti degli stessi ragazzi. Crediamo molto in questo progetto. E siamo sempre più convinti che imparare e apprezzare il piacere della lettura in una situazione informale e socialmente coinvolgente consenta di raggiungere risultati ancora più importanti. Il nostro obiettivo rimane infatti avvicinare ogni bambino ai libri e riuscire a farlo affascinare dalle storie, che i testi raccontano”.

IL PROGETTO. La terza annualità del progetto prevede un laboratorio di promozione del libro intitolato “La prima risata”, curato da Emanuele Ortu e Evelise Obinu. Un programma realizzato grazie a un finanziamento di circa 3.500 euro da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La locandina spiega l’essenza del progetto: “I laboratori propongono una selezione e una metodologia di promozione alla lettura in cui il libro nella sua essenzialità è il centro di tutto”. Un libro definito anche come “uno scrigno di risate”. Ancora: “Storie comiche, ironiche, dissacranti, avvolgenti. Per andare oltre i fenomeni di massa e scoprire la complessità del mondo nello spazio accogliente di una risata”.

GLI INCONTRI. “Fondamentale”, ha sottolineato Corona, “è la collaborazione con i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi di Villamar e Sanluri, che hanno subito spostato il nostro progetto”. Dodici i laboratorio nelle sedi scolastiche e nelle biblioteche, tutti rivolti agli alunni delle seconde e terze elementari. Si parte domani, mercoledì 23 febbraio, dalla scuola primaria di Tuili, dalle 8.30 alle 10, a Villamar dalle 10.15 alle 12 e a Furtei dalle 12.15 alle 13.30.

Poi venerdì 25 febbraio tappa alle elementari di Sanluri dalle 8.30 alle 10, a Lunamatrona dalle 10.15 alle 12 e a Siddi dalle 14 alle 15.30. Ancora l’11 marzo presso la primaria di Segariu dalle 8.30 alle 10, a Villanovafranca dalle 10.15 alle 12 e a Barumini dalle 14 alle 15.30.

Poi le biblioteche: domani, mercoledì 23 febbraio, dalle 15.30 alle 17 a Gonnoscodina, venerdì 25 febbraio dalle 15.30 alle 17 a Gonnostramatza e l’11 marzo sempre nelle stesse ore a Collinas.

“Avevamo realizzato la seconda annualità del progetto on-line vista l’emergenza pandemica. Ma quest’anno”, ha concluso Corona, “non appena abbiamo avuto notizie delle riaperture legate al settore culturale, abbiamo subito riorganizzato gli incontri in presenza, naturalmente nel rispetto di tutti i protocolli anti-Covid. E quale modo migliore di tornare alla normalità per i bambini, fra i più penalizzati dal dilagare del coronavirus, di ritrovarsi insieme e scoprire le storie che i libri custodiscono”.

Martedì, 22 febbraio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.