L’ appello del cuore di Valentina a Radio Zampetta, per trovare una famiglia a un dolcissimo cucciolone di Cagliari, che rischia di finire in canile perché il padrone si è  ammalato: ” Vi chiedo di aiutarmi per trovare casa a questo cagnolino che finirà in canile.

Ha 11 mesi,  microchippato, è di un signore che non può tenerlo più perché si è ammalato e il cane è cresciuto tanto. È un cucciolone dolcissimo, molto affettuoso e va d’accordo con tutti. È un bel cagnolone, arriverà a pesare sui 40 kg , ma lui ha solo bisogno di stare più libero perché ora non può uscire se non di fronte a casa. Il padrone è molto affezionato al cane, ma per il suo bene lo vorrebbe più felice perché lui non può portarlo fuori. Il cane si trova a Cagliari ed è disponibile subito.

Potete contattare il 349 3393374.”

Per appelli e SOS contattateci sulla pagina Facebook e Instagram “Radio Zampetta Sarda”. Messaggi Casteddu online 380 747 6085

Ricordate di seguirci su Radio Casteddu i nostri appuntamenti

Lunedì/ Mercoledì  alle 10.20 in replica alle 14.50 e 21.20

Appuntamento con la parola dell’esperta la Dott.ssa Silvia Serra di Ussana il Martedì alle 10.20 in replica alle 14.50 e 21.20 il giovedì in replica nella stessa fascia oraria.

In streaming sulla pagina Facebook Casteddu online e radio zampetta sarda.

L'articolo Appello a Radio Zampetta Sarda: “Il padrone sta male e il cagnolino rischia di finire al canile, adottatelo” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.