Fvg, 326 nuovi contagi su 9.792 tamponi, 8 i decessi

(ANSA) - TRIESTE, 20 FEB - Mentre è in corso la Conferenza delle Regioni per discutere dell'ipotesi di zona arancione in tutta Italia per un periodo e di possibili revisioni del sistema delle fasce - tema nel quale fa irruzione il taglio dei vaccini di Astrazeneca - in Fvg l'associazione Bambini di Marco Cavallo APS ribadisce il fatto che i bimbi disabili sono ad alta fragilità e che vanno vaccinati quanto prima, così come i loro caregivers. "I bambini di età minore dei 16 anni, come previsto in altri paesi europei, avrebbero dovuto essere tutelati dal rischio di infezione assicurando la vaccinazione ai loro caregivers", scrive la presidente dell'associazione, Teresa Vullo, membro della FIRST - Federazione Italiana Rete Sostegno e Tutela dei diritti delle persone con disabilità.

Intanto, la Regione, per bocca del vicegovernatore e assessore alla Salute, Riccardo Riccardi, annuncia il progetto di un Registro regionale delle morti cardiache improvvise, il cui scopo è ampliare le conoscenze sui meccanismi delle patologie cardiache genetiche e non, identificare in vitro nuovi target farmacologici a beneficio preventivo dei familiari e dei soggetti a rischio e uniformare il trattamento dei pazienti. Un progetto accolto positivamente dal direttore del dipartimento cardiovascolare Asugi, Gianfranco Sinagra: "E' un progetto importante che si pone l'obiettivo di caratterizzare al meglio le cardiopatie che sono causa di morte improvvisa extraospedaliera trasformando l'esperienza tragica della morte inattesa, in particolare con riferimento a soggetti di età inferiore a 50 anni, in opportunità di vita attraverso la caratterizzazione delle famiglie e l'eventuale identificazione precoce dei soggetti a rischio, anche se asintomatici".

E mentre i teatri si illumineranno il 22 febbraio per sottolineare le difficoltà che attraversano, chiusi da mesi, i dati in Fvg sull' andamento dell'epidemia sono meno sconfortanti: su 5.783 tamponi molecolari rilevati 216 nuovi contagi con percentuale di positività del 3,74%. Sono 4.009 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali si rilevano 110 casi (2,74%). I decessi sono 8 e i ricoveri nelle terapie intensive sono 60, mentre si riducono quelli in altri reparti (348). (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.