Gimbe, prima regione Italia per occupazione ricoveri area medica

(ANSA) - TRIESTE, 21 GEN - Oggi in Friuli Venezia Giulia, si registra un leggero calo dei nuovi contagiati e dei ricoveri in area medica. Stando ai dati trasmessi dalla Regione, su 7.817 tamponi molecolari sono stati rilevati 504 (ieri 464) nuovi contagi con una percentuale di positività del 6,44%. Sono inoltre 2.168 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 153 (ieri 208) casi (7,05%). I decessi registrati sono 25 a cui si aggiunge un'altra vittima, deceduta il 23 dicembre scorso. I ricoveri nelle terapie intensive sono 59 (ieri 58) mentre quelli in altri reparti sono 680 (ieri erano 693).

Da registrare 64 casi di positività tra gli ospiti delle residenze per anziani mentre gli operatori sanitari risultati contagiati all'interno delle stesse strutture sono in totale 9.

I decessi complessivamente ammontano a 2.183, i clinicamente guariti salgono a 1.411, mentre diminuiscono le persone in isolamento che oggi risultano essere 11.441. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 62.702 persone.

A fronte di un leggero miglioramento del trend settimanale relativo ai nuovi contagi, certificato dalla Fondazione Gimbe (l'incremento dei nuovi casi su 100 mila abitanti è calato dal 9,5% al 7,2%), desta preoccupazione, sempre stando ai dati della fondazione bolognese, la crescita dei ricoveri in area medica, con un'occupazione arrivata al 54%, dato che pone la regione al primo posto in Italia.

Infine proseguono le proteste di alcuni esercenti aderenti all'iniziativa diffusa su scala nazionale #ioapro. A Trieste, nonostante 4 contravvenzioni già comminate e una chiusura di 5 giorni imposta dalla Questura (ma non rispettata), il bar 'Al Foro' oggi era nuovamente aperto. E il titolare è deciso a non chiudere, non intimorito nemmeno da una sanzione penale recapitatagli questa mattina proprio per l'inosservanza della chiusura di cinque giorni, per violazione delle misure anti-contagio. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.