Ancora non arrivano gli 800 euro per ogni famiglia bisognosa
Il Comune di Oristano: “Dalla Regione nessuna indicazione sulla distribuzione delle risorse”

I Comuni non sanno ancora come potranno arrivare alle famiglie sarde bisognose gli 800 euro previsti da una legge regionale appena approvata. Bisogna avere pazienza, perché “dalla Regione fino a questo momento non è stata fornita alcuna indicazione su modalità, tempi e criteri per l’assegnazione delle risorse”. Lo precisa con una nota il Comune di Oristano, in risposta a tante richieste di informazioni che giungono in queste ore.

“Nel momento in cui la Regione renderà note le indicazioni per la ripartizione delle risorse”, si legge ancora nella nota, “sarà cura del Comune informare tempestivamente i cittadini attraverso il sito internet istituzionale, al fine di procedere con celerità alla distribuzione dei contributi”.

La legge che assegna sino a 800 euro al mese a famiglia per fronteggiare l’emergenza coronavirus è stata approvata nei giorni scorsi con voto unanime da parte del Consiglio regionale. Il provvedimento stanzia 120 milioni di euro da distribuire fra i nuclei familiari che hanno subito un calo del reddito a causa del blocco delle attività economiche deciso dal Governo.

Venerdì, 10 aprile 2020

L'articolo Ancora non arrivano gli 800 euro per ogni famiglia bisognosa sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.