Oristano

Il servizio disposto dal prefetto di Oristano Fabrizio Stelo

Anche un elicottero della Guardia di finanza verrà impiegato nella lotta agli incendi con funzione di ricognizione. Da domani, ogni giorno e per tre ore, un mezzo aereo del Reparto operativo aeronavale delle Fiamme gialle sorvolerà le zone dell’Oristanese interessate dagli incendi dell’ultima settimana per individuare eventuali focolai.

A bordo ci saranno finanzieri e operatori del Corpo forestale regionale.

Il pattugliamento straordinario del territorio sino al termine dell’emergenza è stato disposto dal prefetto di Oristano, Fabrizio Stelo.

Il prefetto in una nota ha voluto  esprimere “profonda gratitudine ed apprezzamento per tale attività e, più in generale, per l’incessante azione di tutte le componenti statali, regionali e locali del Sistema di Protezione Civile”.

Quello delle ripartenze con  nuovi focolai nel perimetro di circa 80 chilometri che  delimita l’area del grande rogo  è un intervento fondamentale per evitare che il fronte del fuoco possa riaccendersi, specie in considerazione delle condizioni climatiche: molto caldo e presenza di vento.

Anche la scorsa  notte l’area del Montiferru e della Planargia è stata tenuta sotto controllo e le squadre a terra sono dovute intervenire per domare limitati focolai di piccola entità, ma molto pericolosi.

Fabrizio Stelo
Il prefetto Fabrizio Stelo

Venerdì, 30 luglio 2021

Se ritieni che questa notizia possa essere integrata con ulteriori informazioni o con foto e video inviaci un messaggio al numero Whatsapp 331 480 0392

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.