Anche quest’anno Sant’Efisio sfilerà senza corteo
La decisione assunta stamane a Cagliari

La sfilata di Sant’Efisio

Invocato nei mesi del primo lockdown perché attenuasse la presa del Covid sulla Sardegna, anche quest’anno Sant’Efisio, sfilerà a Cagliari in solitudine, senza il corteo di fedeli in costume sardo che ogni anno accorrono da secoli da tutta l’isola per celebrarlo e sciogliere un voto: al martire guerriero si attribuisce, infatti, il miracolo di aver liberato nel 1656 la popolazione dalla peste cominciata quattro anni prima.

La 365^ edizione della festa più importante dell’isola, che si tiene ogni 1° maggio, sarà concentrata in un’unica giornata. L’ha deciso oggi il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Cagliari, Gianfranco Tomao, cui hanno partecipato anche i sindaci del capoluogo e degli altri comuni interessati, Pula, Capoterra, Sarroch e Villa San Pietro.

L’emergenza sanitaria è tutt’altro che conclusa, la diffusione del contagio resta rilevante e l’incidenza delle variabili del coronavirus desta preoccupazione: sulla base di queste considerazioni, al Comitato non è rimasto che confermare il divieto di assembramenti e l’obbligo di distanziamento, a prescindere dalla fascia di rischio in cui la Sardegna – ora arancione dopo tre settimane di bianca – si troverà il 1 maggio prossimo. (AGI)

Giovedì, 25 marzo 2021

L'articolo Anche quest’anno Sant’Efisio sfilerà senza corteo sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.