“Il recovery plan sia occasione per sviluppare servizi dedicati alla non autosufficienza, alla solitudine e all’isolamento degli anziani”. Appello di ANAP Sardegna alle Istituzioni Nazionali. “Il PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, deve contenere anche una parte dedicata agli anziani non autosufficienti e prevedere uno stanziamento di risorse adeguato a questo scopo”.

E’ questo l’appello che l’ANAP Sardegna, l’Associazione dei Pensionati Artigiani di Confartigianato, attraverso la Presidente Paola Montis, lancia al Governo Nazionale e al Parlamento.

“Come sappiamo, l’Italia è uno dei Paesi maggiormente colpiti a livello mondiale dal Covid 19 e gli anziani, soprattutto quelli non autosufficienti e coloro che vivono in solitudine e in isolamento, hanno pagato il tributo più alto per quanto riguarda gli eventi gravi e soprattutto i decessi – commenta la Presidente Montis – tutto ciò è indicativo di una situazione di carenza che va affrontata con urgenza; la pandemia ha messo in luce tutte le debolezze, non solo del nostro sistema sanitario, che sconta riduzioni da tempo di posti letto e di personale, ma soprattutto di quello assistenziale, a cui non è mai stata dedicata molta attenzione dai vari Governi che si sono succeduti, nazionali e locali, sia relativamente allo stanziamento di risorse, sia alla predisposizione di strutture e mezzi per fornire a quanti sono in condizione di bisogno (vedi i non autosufficienti), e alle loro famiglie, il dovuto sostegno”. “Considerato tutto questo – continua la Montis – sarebbe paradossale che proprio coloro che sono
stati più colpiti dalla pandemia siano esclusi dal PNRR, strumento che, oltre a rilanciare l’economia, dovrebbe avere lo scopo di
proporre quei correttivi necessari affinché, in un futuro in cui – a detta di esperti – dovremo convivere con eventi pandemici di vario tipo, non abbiano più a verificarsi situazioni di emergenza sanitaria e sociale come quella che stiamo vivendo”.

L’ANAP, a livello nazionale e regionale sardo, è consapevole di quanto
il Sistema Paese sia in ritardo rispetto ad altri Paesi Europei in
fatto di assistenza ai non autosufficienti e di quanto la pandemia
abbia mostrato come siano i soggetti più vulnerabili ad essere colpiti
maggiormente dalla mancanza di risorse materiali, organizzative
durante una crisi. I pensionati di Confartigianato, ritengono perciò
necessario individuare piani d’intervento generali che non possono
prescindere dall’individuazione di strumenti e strategie adeguati a
garantire la tutela di tutti gli individui, compresi quelli in
condizione di non autosufficienza.

Per questo i pensionati artigiani propongono di ottemperare a due
compiti essenziali: finanziare il necessario ampliamento dei servizi
pubblici (domiciliari, semi-residenziali e residenziali) attraverso
un’incisiva azione a sostegno di regioni e comuni, che ne detengono la
titolarità, ma che – da soli – non dispongono delle risorse
occorrenti; definire alcune nuove regole rispetto agli obiettivi e
alle modalità di funzionamento del sistema, per migliorare la qualità
e l’appropriatezza delle risposte.

“Quella della non autosufficienza è l’unica questione sociale che la
politica italiana sembra non vedere – rimarca la Montis – quando
invece bisognerebbe realizzare il potenziamento dell’assistenza a
domicilio, riqualificare le strutture residenziali per garantire ad
ogni anziano uno spazio di vita personale tale da consentire dignità e
privacy; favorire le relazioni con i familiari, conciliando sicurezza
e libertà di movimento, alleggerire le famiglie, e soprattutto le
donne, dal lavoro di assistenza ai non autosufficienti, con ricadute
positive sulla parità di genere e con la creazione di nuovi posti di
lavoro, legiferare in materia di riconoscimento e tutela della figura
del caregiver familiare”.

ANAP Sardegna, in conclusione, al fine di poter dare il proprio
contributo su questa importante materia della non autosufficienza e
delle problematiche legate alle condizioni degli anziani di istituire
un tavolo di lavoro permanente PAN (Piano Anziani Nazionale),
attraverso il quale si possa avviare un confronto costante utile a
definire le azioni da realizzare nel futuro tese a risolvere le
attuali criticità.

L'articolo Anap Sardegna alle istituzioni nazionali: “Il Recovery Plan per servizi per non autosufficienti” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.