Mille compresse, 75 fiale, siringhe monouso da infusione, 16 dispositivi mobili elettronici e, anche, una pistola semiautomatica. È questo il “bottino” trovato dai Nas di Cagliari che hanno stroncato un giro illecito di sostanze anabolizzanti. Un personal trainer di Capoterra è finito nel carcere di Uta e altri quattro (tre di Cagliari e uno di Sestu) ai domiciliari. Stando alle indagini dei militari, dalla primavera del 20183a quella del 2020 hanno fatto arrivare nandrolone, cialis e altri medicinali, alcuni dei quali a tutti gli effetti stupefacenti, per doparsi e per venderli nelle palestre. A una di Cagliari, in particolare, ma ce ne sarebbero anche altre nella provincia. Sostanze anabolizzanti e dopanti, quindi. Le indagini sono partite in seguito alla denuncia fatta anonimamente dalla mamma di un giovane bodybuilder di Cagliari, preoccupata perché il giovane aveva iniziato a utilizzare proprio farmaci anabolizzanti. I cinque personal trainer finiti nei guai sono accusati di “traffico clandestino di farmaci ad azione anabolizzanti e stupefacente al fine di alterare le prestazioni agonistiche degli atleti, ricettazione e esercizio abusivo della professione”.Le sostanze dopanti arrivavano, dopo ordini su internet, dalla Bulgaria: e in alcune farmacie cagliaritane, inoltre, venivano date senza la prescrizione medica e vendute nel Cagliaritano, destinate a altri venditori e atleti che le prendevano per migliorare le proprie prestazioni anche per gare agonistiche. Tra i denunciati una mamma che ha tolto al figlio farmaco costoso, l’ormone della crescita, per rivenderlo clandestinamente. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.