“Decine di coltellate”, forse addirittura più di trenta, su varie parti del corpo. Così è stata uccisa, con un’arma da taglio non ancora ritrovata, Mihaela Kleics, rumena di cinquant’anni, residente in una palazzina di via della Musica a Quartu. Chi l’ha uccisa ha infierito sul suo corpo, senza pietà. La donna viveva in una mansarda al terzo piano da circa un anno. Non si sa che lavoro facesse, a lanciare l’allarme è stata la sorella, che vive in Romania: “Non la sento da tre giorni”, questo l’sos lanciato ai carabinieri di Quartu che, poi, hanno fatto la macabra scoperta. E che ora cercano il compagno, un sardo, attualmente irreperibile, che da qualche mese viveva proprio con la donna. A notare le tante coltellate è stato il medico legale Roberto Demontis, domani è in programma l’autopsia sul corpo della Kleics. Sono intervenuti anche gli specialisti del Ris, la pm Nicoletta Mari e gli investigatori del comando provinciale dei carabinieri di Cagliari. Un omicidio che dev’essere ancora “datato”: i vicini dicono che, da qualche giorno, non sentivano rumori provenire dal terzo piano. E che, in generale, vedevano poco sia Mihaela Kleics sia chi, da qualche mese, era andato a vivere insieme a lei.Le indagini dei carabinieri sono serrate, la mansarda è stata posta sotto sequestro ed è “blindata” dal nastro biancorosso e dal foglio, classico, incollato tra un lato del portone e il muro. Gli inquirenti cercano principalmente una persona, il compagno, ma è necessario anche ricostruire tutta la cerchia di frequentazioni della 50enne. Nel suo profilo Facebook, dove risulta registrata con un nome fittizio, ci sono foto scattate in vari locali di Quartu. L’ultimo aggiornamento una settimana fa, lunedì sei dicembre. Poi più nulla. Oggi, il ritrovamento del suo corpo. E un assassino che potrebbe avere le ore contate.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.