“Alluvione a Capoterra, qui su ponte e prevenzione tutto tace: dobbiamo temere le nuove piogge autunnali?”. Il Comune di Capoterra attraverso il sindaco Dessì e l’assessore Corda ha più volte dato la sua piena disponibilità per collaborare con la Regione Sardegna, vista l’importanza di dover mettere in sicurezza un territorio fortemente a rischio idrogeologico, e ora lanciano l’allarme: “Come amministratori non possiamo permetterci di dimenticare l’alluvione del 2008. Sono due anni che non sentiamo più parlare di questo ponte, tanto voluto e atteso dagli abitanti di Poggio dei Pini, infatti Solinas e il suo fedelissimo Magi in campagna elettorale due anni fa hanno promesso ai propri soci condomini di far sì che il ponte venisse fatto quanto prima, il loro slogan in campagna elettorale era “No alla bruttezza del ponte”, mentre il Tar dice “Si alla sicurezza”. Intanto una nuova stagione invernale è alle porte e il comune di Capoterra ricorda al governatore della Sardegna e al suo consulente Magi che “si rende disponibile al dialogo per mettere in sicurezza un territorio che necessita di allerta”.

L'articolo “Alluvione a Capoterra, qui su ponte e prevenzione tutto tace: dobbiamo temere le nuove piogge autunnali?” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.