È stato allontanato da un locale, è salito in auto e ha tentato di travolgere i passanti, colpendone uno di striscio. È accaduto sabato notte a nel lungomare Poetto a Quartu Sant'Elena. Ferito un uomo di 51 anni che ha riportato la frattura del polso e della gamba. Ricercato il 40enne che lo ha urtato. L'episodio, che sta facendo il giro dei social con un video - diventato virale - in cui vengono riprese le manovre spericolate del 40enne, è avvenuto davanti a un locale. Il 40enne voleva entrare, ma i responsabili della sicurezza gli avrebbero negato l'acceso. A quel punto il 40enne è salito a bordo della sua Fiat Punto e ha tentato di travolgere prima a retromarcia e poi con un passaggio davanti al locale, le persone che si trovavano in strada. Durante queste fasi ha urtato di striscio un 50enne che si trovava in strada, facendola cadere a terra.
    Sul posto, chiamati dai clienti del locale e dai tanti giovani che si trovavano in zona, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Quartu Sant'Elena e un'ambulanza. Il ferito è stato trasportato in ospedale. I militari dell'arma hanno avviato le indagini e avrebbero già individuato il responsabile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.