Alle famiglie bisognose di Bosa le aragoste sottratte al mercato illegale
Consegnate dalla Capitaneria di porto all’Associazione Luisa Monti

Cinquanta aragoste sottratte al mercato illegale sono state devolute in beneficenza dal personale della Guardia Costiera di Bosa, in seguito ad alcune operazione svolte in collaborazione con la Polstrada di Macomer.

I prelibati crostacei, del peso complessivo di circa 21 chili sono stati devoluti all’associazione “Luisa Monti” per la distribuzione alle persone bisognose segnalate dai Servizi Sociali del Comune di Bosa.

Le aragoste sequestrate e donate alle famiglie bisognose sono state sottoposte a sequestro perché prive di tracciabilità.

“L’iniziativa benefica”, commenta il comandante del Circomare Bosa, Fabrizio Frascella, “è stata realizzata grazie all’impegno e alla disponibilità del personale in servizio presso la Capitaneria di Porto di Bosa e del Servizio veterinario dell’ATS di Bosa che, a seguito delle disposizioni impartite dalla Capitaneria di Porto di Olbia, dopo aver sottratto al mercato illegale la merce non tracciata, ha consentito il riutilizzo a scopi benefici, confermando la sinergia tra la Capitaneria di Porto e le onlus del territorio”.

La donazione delle aragoste

Martedì, 30 marzo 2021

L'articolo Alle famiglie bisognose di Bosa le aragoste sottratte al mercato illegale sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.