Oristano

Sia al San Martino, sia al Mastino i casi di coronavirus si sono registrati nel reparto di Medicina

Allarme nei reparti di medicina degli ospedali di Oristano e Bosa, dove si sono registrati due focolai con numerosi contagi da covid.

All’ospedale San Martino nelle ultime 24 ore sono rimasti contagiati pazienti e personale sanitario.

Si parla di una quindicina di casi, tra i quali sicuramente un medico, alcuni infermieri e diversi pazienti che sarebbero risultati positivi al coronavirus. E ancora si attende l’esito di altri tamponi.

Nel reparto sono state bloccate le visite esterne, ma sono stati effettuati nelle scorse ore nuovi ricoveri.

Della situazione è stata informata la dirigenza dell’Asl.

Il timore è che possa verificarsi quanto accaduto in passato, quando il diffondersi dei contagi da coronavirus e le difficoltà registrate nel pronto soccorso avevano di fatto trasformato il reparto medicina  del San Martino in un reparto covid.

Situazione analoga si è venuta a creare all’ospedale Mastino.

Secondo quanto si è appreso, anche a Bosa sono rimaste contagiate dal virus almeno una quindicina di persone: un medico, sei pazienti, quattro infermieri e altrettanti oss.

Per alcuni dei pazienti positivi, la cui situazione è più grave, si rende necessario il ricorso all’ossigeno.

La situazione nel reparto è piuttosto grave: quasi tutti i 20 posti letto disponibili, infatti, sono occupati e ad operare è rimasto un solo medico per turno, costretto a prestare servizio per 12 ore al giorno.

Giovedì, 3 febbraio 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.