Nuovo allarme all’ospedale di Oristano: guanti insufficienti, igiene a rischio
Problemi negli approvvigionamenti e operatori in grande difficoltà

Nuova situazione di allarme per la mancanza di presidi sanitari all’ospedale San Martino di Oristano. Stavolta il problema riguarda l’insufficiente dotazione di guanti. Da quasi due settimane il personale medico e infermieristico e gli operatori socio sanitari si trovano ad operare con difficoltà e tra mille timori per la tutela della salute dei pazienti. La dotazione di guanti a disposizione non copre per intero il fabbisogno.

Il problema è stato segnalato ai responsabili del presidio sanitario e dell’Assl, che stanno incontrando problemi nell’approvvigionamento e che hanno invitato il personale a utilizzare con parsimonia i guanti a disposizione rispettando, comunque, le regole di igiene. Un obiettivo difficile da raggiungere se si pensa come gli operatori ospedalieri debbano utilizzare guanti diversi per ogni trattamento. Ciò porta a un consumo di migliaia e migliaia di presidi ogni settimana.

Già nei mesi scorsi, in piena emergenza Covid, l’ospedale San Martino di Oristano aveva dovuto fare i conti con la carenza di guanti e mascherine. C’era stata anche una grande gara di solidarietà con numerose donazioni. Ora le nuove difficoltà per un’adeguata dotazione di guanti, mentre problemi non si registrano per la dotazione di mascherine.

Lunedì, 27 luglio 2020

L'articolo Allarme all’ospedale di Oristano: guanti insufficienti, igiene a rischio sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.