La Sardegna è in zona bianca e la partita, ora, si gioca tutta, o quasi, sulle vaccinazioni contro il Coronavirus. E il piano c’è già, per aumentare il ritmo delle somministrazioni delle dosi: utilizzare la Fiera di viale Diaz a Cagliari. Un maxi centro operativo per i vaccini, i lavori di allestimento partiranno già questo weekend, salvo intoppi. E, stando a quanto trapela, potrebbe essere sufficiente una settimana per allestire “sedici postazioni, tutte con medici, infermieri e personale di supporto, anche amministrativo”, spiega l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu: “Speriamo di riuscire entro questo fine settimana, con un grande punto vaccinale daremo un grosso impulso, consistente, a tutta la campagna”. Alcuni dettagli vanno ancora affinati. L’area fieristica servirà sicuramente per vaccinare i cagliaritani e i residenti della provincia, non tutti i sardi: “La definizione di questi aspetti organizzativi è in capo all’Ats, non voglio buttare il cuore oltre l’ostacolo. Ci stanno lavorando”, assicura Nieddu, “la fase organizzativa è già avanzata”. Ciò che è certo, ovviamente, è l’asse tra Azienda per la tutela della salute e Regione.L’allestimento di un maxi centro vaccinale alla Fiera di Cagliari permetterebbe di avere una base sicura e solida per incrementare le vaccinazioni. E, sulle scorte e sui ritardi nella somministrazione delle dosi, l’assessore regionale della Sanità è sicuro: “L’arrivo delle dosi è sempre scaglionato, non arrivano in maniera massiccia. Nel calcolo vengono inseriti anche i vaccini inviati la mattina in cui viene fatto il report. Se arriva una certa quantità di dosi è impensabile inocularle nello stesso giorno”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.