In Cassazione la condanna era stata annullata, ora la Corte d'appello ha rideterminato il verdetto

CAGLIARI. Un anno e mezzo fa la Cassazione aveva annullato la condanna a sei anni e quattro mesi di reclusione per induzione indebita a dare o promettere utilità, facendo cadere l'accusa di violenza sessuale. Oggi 8 febbraio, nel processo-bis in Corte d'appello a Cagliari, i giudici hanno rideterminato in 4 anni di reclusione la condanna all'ex sindaco di Portoscuso, Adriano Puddu, accusato di aver ottenuto favori sessuali da giovani donne assistite dai Servizi sociali in cambio di aiuti da parte del Comune.

La nuova condanna, arrivata dopo una lunga camera di consiglio, potrebbe consentire all'ex amministratore del Sulic - difeso dagli avvocati Ivano Iai e Adriano Puddu - di ottenere misure alternative al carcere. L'inchiesta era partita da una presunta tangente che l'allora sindaco avrebbe incassato per un progetto di parco eolico proposto dalla Portovesme Srl, ma anche da una serie di favori sessuali che Puddu avrebbe preteso da giovani donne in difficoltà economiche assistite dal Comune in cambio di sostegno in denaro da parte dei servizi sociali.

Assolto con formula piena dall'accusa di corruzione Carlo Lolliri, amministratore delegato della Portovesme Srl, presunto erogatore della tangente, l'ex sindaco era finito sotto processo. Già in primo grado, l'allora amministratore era stato assolto sia dall'ipotesi di aver intascato una mazzetta che da molti reati legati alla concussione. I giudici del Tribunale lo avevano invece condannato per «induzione a dare o promettere utilità», violenza sessuale e corruzione elettorale.

Confermata in appello quella sentenza, la Cassazione aveva parzialmente accolto il ricorso dei difensori, facendo cadere la più grave delle presunte violenze sessuali. Oggi il processo-bis di secondo grado ha rideterminato la condanna. Tra novanta giorni saranno depositate le motivazioni. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.