Niente test, almeno per il momento, all’aeroporto di Cagliari-Elmas per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta o Spagna. A comunicarlo è la stessa società di gestione dello scalo, la Sogaer: “Ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid-19, alle persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Croazia, Grecia, Malta o Spagna, è fatto obbligo di sottoporsi ad un test molecolare o antigenico, tramite tampone, entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento. I test per ora non sono effettuati presso l’aeroporto di Cagliari-Elmas”. Chi ritorna dai quattro paesi finiti nella “lista speciale” devono contattare l’Ats “per adempiere all’obbligo di sottoporsi entro 48 ore al tampone, qualora all’arrivo fossero sprovvisti di referto, effettuato non oltre 72 ore prima, attestante l’esito negativo per ricerca di SARS CoV2”.

 

Ecco i contatti: numero verde dell’ATS 800 311 377 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18), per le emergenze il 118. Per informazioni generali chiamare la Protezione civile regionale al numero 800 894 530 (tutti i giorni dalle 8 alle 20) oppure ai seguenti numeri: +39 337 1496041 – 070 6096653, o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'articolo All’aeroporto di Elmas niente test per il Coronavirus: “I passeggeri devono chiamare l’Ats entro 48 ore” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.