Oristano

Il Nursind rilancia una vertenza che riguarda anche i medici e gli altri dipendenti

Il personale dell’ospedale di Oristano da un anno e mezzo non riceve i buoni pasto a cui ha diritto e  così la segreteria territoriale  del Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche, ha incaricato il proprio avvocato, Roberto Peana, di avviare un’azione legale nei confronti dell’Azienda Sanitaria Locale. 

In una lettera inviata al direttore generale della Asl, Angelo Maria Serusi, l’avvocato ricorda come il regolamento unico del personale preveda esplicitamente che “nella sola ipotesi di servizio prestato nell’ambito di Comuni dove non sia presente un punto mensa aziendale, l’Ats assicura al proprio personale, in via alternativa , il servizio sostitutivo mensa, da erogare attraverso i ticket restaurant, i buoni pasto”.

La stessa lettera ricorda come il diritto al buono pasto sia legato a precise condizioni indicate dal regolamento, che prevede in particolare come il ticket debba essere consumato nei giorni di effettiva presenza in servizio dal personale non turnista o da quello turnista che effettui un orario di lavoro di almeno 8 ore a cavallo della fascia oraria indicata per il servizio mensa (13,00 – 14,40). Una circostanza in cui rientra la quasi la totalità del personale della Asl.

Nella comunicazione del legale del Nursind si precisa  che “in ogni caso il numero massimo di buoni pasto che l’Azienda può riconoscere a ciascun dipendente è di 10 al mese. Il buono pasto viene riconosciuto esclusivamente al personale dipendente e a quello ad esso assimilato”.

Da qui la diffida rivolta dal legale del Nursind al direttore della Assl Serusi perchè, dopo “i vari solleciti e le vane promesse” vengano immediatamente consegnati al personale che ne ha diritto tutti i buoni pasto maturati, dal mese di ottobre del 2020 e fino al mese di febbraio 2022, compreso. Nel caso di “mancato adempimento” entro 15 giorni, si annuncia il ricorso all’autorità giudiziaria. 

Una vertenza, quella relativa al mancato ottenimento dei buoni mensa, a cui sono interessati tutti i dipendenti della Asl, compresi i medici, e il personale tecnico e amministrativo.  Coinvolti anche gli operatori del 118 che ora fanno capo all’Areus. È così  assai probabile che la stessa richiesta arrivi presto anche dai sindacati rappresentativi di questo personale.

Mercoledì 9 febbraio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.