Al ristorante dal 18 maggio, ma con l’autocertificazione: mariti e mogli in tavoli più piccioli. Sembra essere questo il piccolo paradosso a cui andremo incontro: i ristoranti riapriranno con distanze di due metri tra i tavoli e con 4 metri quadrati per ciascun cliente, ma portando l’autocertificazione della convivenza si potrà aiutare il ristoratore che perderà tanti posti ed essere sistemati in tavoli più piccoli, risparmiando dunque spazio prezioso.

Lo prevedono le nuove regole dell’Inail e dell’Iss che stanno circolando da oggi: non ci sarà il plexiglass probabilmente nei ristoranti che potranno riaprire già dal 18 maggio, perché il governo Conte oggi ha stabilito che da quella data le Regioni potranno decidere da sole. Ma si dovrà garantire un distanziamento dei tavoli non inferiore ai due metri: chi ha locali al chiuso inevitabilmente perderà molti posti, e la ripartenza non sarà facile. Via i menu cartacei, le pietanze potranno essere scritte sulle lavagne.

L'articolo Al ristorante dal 18 maggio, ma con l’autocertificazione: mariti e mogli in tavoli più piccoli proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.