Dopo l'ok alla richiesta della compagnia di sospendere il certificato di operatore aeronautico

SASSARI. L'Enac sospenda la licenza ad Air Italy. Ma La notizia dell'ok alla richiesta di AirItaly di sospendere la licenza Coa (Certificato di operatore aeronautico) non sorprende i dipendenti della compagnia aerea in liquidazione e i loro rappresentanti sindacali, ma aumenta la sfiducia sul destino dei lavoratori e del vettore. «Non mi sorprende ma non mi aspettavo questi tempi», commenta il segretario generale di Filt Cgil, Arnaldo Boeddu. «Non rimane che attendere il prossimo incontro con l'azienda, le istituzioni e, come richiesto più volte, anche con le Regioni Lombardia e Sardegna», dice Boeddu.

«Mi auguro che nel frattempo Alitalia continui a operare in Sardegna in continuità territoriale, garantendo la mobilità dei cittadini e alimentando la speranza dei mille e 453 lavoratori di AirItaly - conclude - la sospensione della licenza non aiuta la trattativa sui licenziamenti, ma restiamo concentrati sull'accordo per dieci mesi di cassa integrazione senza alcun vincolo sul mancato preavviso in caso di licenziamento, così come richiesto dai vertici aziendali».

Il Coa è stato sospeso perché non ci sono più aerei, mentre il certificato Camo (ossia quello che autorizza a gestire l'attività che garantisce la navigabilità delle macchine) è attivo perché la società gestisce l'aeronavigabilità degli aeroplani, di cui non è più l'operatore. Finché il Camo sarà attivo, il Coa non potrà essere revocato del tutto ma potrà restare sospeso. Della questione liquidatori e sindacati hanno parlato solo marginalmente, perché la società ha specificato anche di recente che non tutto il personale sarà coinvolto dall'attivazione delle procedure di cassa integrazione in quanto continuerà a operare nell'ambito delle attività consentite dal Camo. (Ansa).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.