L'intesa varata con la Regione necessaria per non far scadere "brevetti" e per affiancare la Cig

CAGLIARI. Via libera all'accordo sindacale tra l'assessorato del Lavoro della Regione Sardegna, le organizzazioni sindacali e Air Italy, con il supporto dell'Agenzia per le politiche attive del lavoro, che prevede l'avvio dei corsi di formazione per circa 550 dipendenti impiegati e residenti in Sardegna (nello specifico Olbia). Si tratta di un supporto ai 12 mesi di cassa integrazione, partiti da settembre, e che permette di non far scadere abilitazioni, brevetti e certificazioni al personale di terra, compreso quello delle manutenzioni, e di volo (assistenti e piloti).

"L'accordo segna un grande passo in avanti per la salvaguardia occupazionale grazie alle politiche di integrazione messe in atto che vede coinvolti", dice il presidente della Regione, Christian Solinas. "Il piano di formazione - aggiunge l'assessora del Lavoro Alessandra Zedda - rappresenta uno strumento innovativo volto a consolidare figure professionali altamente qualificate e ha l'obiettivo di favorire il reinserimento occupazionale, in modo particolare nel settore del trasporto aereo. Nelle more della definizione complessiva della vertenza abbiamo intrapreso un percorso finalizzato a mitigare le conseguenze della disoccupazione, ben sapendo che gli ammortizzatori sociali non sono sufficienti".

Proprio su questo punto il segretario generale della Filt-Cgil, Arnaldo Boeddu, osserva che "questo accordo è condizione necessaria perché i lavoratori possano usufruire della cassa integrazione. Ma se le politiche attive e gli ammortizzatori sociali non sono accompagnati da un progetto industriale- aggiunge -, ci ritroveremo a fine estate 2021 (quando ci sarà la scadenza della Cig) ad affrontare nuovamente il problema del futuro dei lavoratori". (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.