Oristano - Tribunale

Sedilo

Il dibattimento riprenderà tra un anno

Tempi lunghi per il processo che si celebra in Tribunale a Oristano sulla vicenda degli agnellini messi all’asta in occasione della Festa di Sant’Antonio, il 16 gennaio del 2018, per finanziare la parrocchia e opere di solidarietà. Il dibattimento è stato aggiornato al 23 settembre del prossimo anno per la discussione.

Sul banco degli imputati Angelo Porcu, il banditore, finito nei guai  e destinatario di un decreto penale di condanna al quale ha fatto ricorso.

Stamane in aula sono  giunte le testimonianze del parroco don Battista Mongili  e del veterinario Pietro Carboni.

Il primo ha spiegato che gli agnellini  vengono tenuti in sacrestia dove i bambini ci giocano prima dell’asta e che comunque al termine sono restituiti a chi li ha donati e reinseriti nel gregge.

Da parte del veterinario altre rassicurazioni: nessuno stress, anche se tenuti per alcuni minuti legati per le zampe.  Accade lo stesso quando le pecore  vengono tosate.

L’associazione Animalisti Italiani si è costituita parte civile.

Martedì, 4 ottobre 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.