Assemini – Cittadella Sanitaria: una clinica, con ambulatori, uffici e oltre 1.000 posti letto. Il vicesindaco Gianluca Mandas: “Riteniamo la nascita di una Cittadella Sanitaria una proposta importante e necessaria per Assemini e, vista la posizione nevralgica del sito, per tutti i Comuni limitrofi ed il complessivo bacino demografico degli oltre 70.000 abitanti”.Le aree individuate per la realizzazione del progetto sono lungo la strada via San Giorgio, fronte una azienda di trasporti”, definire dei tempi è prematuro – spiega Mandas – poiché si tratta di una variante urbanistica per il tramite di un accordo pubblico-privato, inoltre il primo passo è quello di eseguire delle opere di mitigazione del rischio idrogeologico. Si può ipotizzare circa 5 anni. Siamo stati da subito sempre chiari. Non ci interessava un progetto di variante urbanistica per realizzare ulteriori volumi a carattere esclusivamente commerciale.La nostra posizione è sempre stata nota alla società proponente e alla Regione, in forma ufficiale e pubblica, tant’è che anche nel recentissimo atto di rimando a valutazione ambientale emanato dalla Regione è riportata la nostra posizione, che conferma difatti le criticità che da sempre abbiamo evidenziato su un progetto ad esclusivo carattere commerciale”.Ma questo è il passato, “lo stesso atto della Giunta Regionale riguarda un progetto ormai obsoleto”.Infatti qualche settimana fa, la società Esetali, raccogliendo l’invito dell’amministrazione comunale, ha presentato un nuovo progetto che, oltre i due blocchi commerciali, già comunque realizzabile da Piano Urbanistico Comunale, stralcia la variante urbanistica per altri 2 blocchi sempre a carattere commerciale, proponendo la nascita di una Cittadella Sanitaria: una clinica, con ambulatori, uffici e oltre 1.000 posti letto.“Allo sviluppo di questo progetto abbiamo dato la nostra disponibilità per avviare un tavolo di confronto sul quale realmente costruire un accordo pubblico-privato.Le aree oggetto dell’eventuale accordo di variante urbanistica per la nascita della Cittadella Sanitaria non sono oggetto di procedimento di usucapione, il quale invece riguarda dei terreni limitrofi ma non gli stessi e sui quali l’amministrazione di Assemini ha da tempo avviato un procedimento giudiziario in difesa dei propri diritti che risulta tutt’ora in corso”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.