Ferito è in prognosi riservata, accusa è tentato omicidio

(ANSA) - VILLA SAN GIOVANNI, 13 MAR - Un uomo di 38 anni, Roberto Gino Zanon, è stato arrestato dai carabinieri a Villa San Giovanni con l'accusa di tentato omicidio. Zanon è ritenuto l'autore del ferimento di un 32enne arrivato nei giorni scorsi, in tarda serata, nel pronto soccorso dell'ospedale di Reggio Calabria con una grave ferita da taglio al collo.

All'identità del presunto autore i carabinieri sono giunti dopo che partita la segnalazione al 112, hanno avviato gli accertamenti e, grazie alle dichiarazioni di alcuni testimoni e all'attività di indagine classica, sono riusciti a ricostruire l' accaduto e a individuare il presunto responsabile dell'aggressione che, al momento dell'arresto, si trovava nella sua abitazione a Villa San Giovanni.

Il quadro indiziario, consegnato alla Procura di Reggio Calabria, diretta Giovanni Bombardieri, ha permesso di raccogliere un dettagliato scenario probatorio a carico Zanon oltre a stabilire il movente che, secondo i carabinieri, con tutta probabilità sta dietro il tentato omicidio.

L'accoltellamento è avvenuto, infatti, a Villa San Giovanni, in piazza Valsesia, al termine di un litigio nato per futili motivi.

Mentre Zanon è stato accompagnato in carcere, la vittima si trova attualmente ricoverata in prognosi riservata nell'ospedale di Reggio Calabria. Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e dal sostituto Marco Antonio De Pasquale, proseguono per chiarire i contorni della vicenda.

(ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.