A Villasor i problemi legati al Coronavirus sono almeno due: i contagi in aumento e i possibili furbetti che non rispettano la quarantena. E allora, il sindaco Massimo Pinna snocciola gli ultimi dati ufficiali in suo possesso e, poi, lancia un appello a tutti i suoi concittadini: “Nella settimana che va dal 21 al 27 luglio si registrano 22 nuovi casi positivi, molti dei quali con la variante Delta, quindi con un elevato tasso di contagio. Le fasce più colpite sono quelle tra i 15-29 anni, e 45-59 anni. L’appello è di continuare ad utilizzare le misure di sicurezza: mascherine, il lavaggio costante delle mani, tenere sempre la distanza di un metro tra le persone”.

 

 

“Il totale dei contagi ad oggi è di 28 persone. Purtroppo l’Ats”, afferma il primo cittadino, “visto l’alto numero dei contagi non è in grado di fornire in tempo accettabile i nominativi dei contagiati affinché vengano eseguiti i controlli, si chiede in maniera responsabile di osservare il periodo di quarantena prescritto, anche perché non farlo è un reatl penale con gravi conseguenze alla salute pubblica. Nel caso in cui siate a conoscenza di un potenziale positivo che non rispetta la quarantena siete pregati di segnalare il nominativo alle forze dell’ordine, proprio perché in certi casi Ats non fornisce i nomi in tempo reale. Se la situazione non migliorerà potrebbero esserci maggiori restrizioni per tutti. Cerchiamo di essere responsabili. Vi ricordo che tutelando noi, tuteliamo anche gli altri”.

L'articolo “A Villasor 28 contagiati, segnalate alle Forze dell’ordine chi non rispetta la quarantena” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.