“Qualsiasi madre lo farebbe per il proprio figlio”. Così Barbara Pittore, 43 anni, chirurgo cagliaritano, che ha donato alla propria figlia di 4 anni 230 grammi del proprio fegato per salvarle la vita, racconta a Radio Casteddu il proprio gesto d’amore.  “Mia figlia Greta ha due malattie rare e ha subito diversi interventi, una malattia rara la porta alla cirrosi epatica”, racconta, “10 mesi fa è stata iscritta al trapianto, ma nessuna donazione ci è stata proposta, nessun fegato adatto è arrivato. Così il 19 gennaio, dopo tanti ricoveri e tanti trasferimenti tra Torino (dove la piccola è in cura, ndr), dal momento che la piccola peggiorava, i medici hanno deciso per il trapianto da vivente  ed è partito l’iter e sono stati fatti tutti gli esami .

Ci sono stati anche momenti di paura e sfiducia. Essere medico è stato uno svantaggio perché so bene cosa può succedere in sala operatoria, sapevo che qualcosa poteva andare storto, l’intervento è durato 12 ore e ora la piccola Greta ha una chance per poter sopravvivere, speriamo che il percorso di Greta sia in discesa”. L’intervento è durato 12 ore ed è andato bene. La bimba sotto le cure dello staff del professor Renato Romagnoli dell’ospedale Le Molinette di Torino, deve stare ancora nel capoluogo piemontese per almeno due mesi, dopodiché potrà tornare in Sardegna nella propria casa di Perd’e Sali a Sarroch. “Donate gli organi”, dichiara Barbara Pittorru, “è veramente bello, donare è la cosa più bella, è una parte di te che rivive. Anche perché in Italia abbiamo una sanità supersonica, che è riuscita a fare un intervento complicato come quello che ho subito in piena emergenza Covid”.

L'articolo A Radio Casteddu Barbara, la mamma coraggio che ha donato un pezzo di fegato alla figlia: “Così ho salvato la mia piccola Greta” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.