(ANSA) - QUARTU SANT'ELENA, 09 AGO - Musica e storia anche per ricordare le sofferenze della comunità curda. Nell'ambito della rassegna "La luna sotto casa", organizzata dal Comune di Quartu con il contributo della Fondazione di Sardegna e il coordinamento organizzativo dell'Associazione Enti Locali per le attività culturali e di spettacolo, giovedì alle 21.30 all'ex Caserma di via Roma 30, è in programma il progetto Azadì.
    L'idea nasce dall'incontro tra il musicista sardo Mauro Palmas e il polistrumentista curdo Mubin Dunen. Nello spettacolo Palmas si esibisce alle corde della sua mandola, del liuto cantabile e del mandoloncello, mentre Mubin Dunen porta sul palco saltur, ney, percussioni e duduk. Completano la formazione Alessandro Foresti, al pianoforte e alla fisarmonica, e Silvano Lobina al basso.
    Musica, ma anche poesie proposte dalla voce di Simonetta Soro. In scena i versi di Sherko Bekas, poeta curdo attivo nel Movimento di liberazione Kurda ed esule in Svezia, scomparso nel 2013. Ma anche quelli di Choman Hardi, poetessa contemporanea cresciuta tra l'Iraq e l'Iran. A fare da sponda le due poetesse sarde Lorena Carboni e Maria Gabriela Ledda. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.