Fosse per lui, l’obbligo vaccinale sarebbe già realtà. Graziano Milia, sindaco di Quartu, lo fa capire chiaramente nel diramare gli ultimi dati legati ai contagi del Covid in città: “53 positivi, nove nelle ultime ventiquattro ore”. Dati in aumento, “prepariamoci ad un’ulteriore crescita, speriamo che sia particolarmente contenuta”, auspica Milia. Continua ad operare l’hub vaccinale allestito nella palestra di via Beethoven e ieri tanti quartesi hanno scelto di sottoporsi al tampone nel centro screening realizzato nella palestra di via Nenni: “Una settantina di tamponi, tutti negativi, le persone erano vaccinate”, osserva il sindaco.Un riscontro ufficiale che gli fornisce un assist per ricordare a tutti, ancora una volta, la sua posizione sul tema dei vaccini, già resa pubblica da tempo con, anche, la raccolta firme: “Personalmente sono per andare sempre di più verso l’obbligo vaccinale, ma questa è la mia opinione. La mia attività di sindaco mi impone di rispettare, e non posso fare altrimenti, ciò che decide il Governo”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.