È ufficiale, a Quartu arriva una “pioggia” di monopattini a disposizione dei cittadini: saranno 240 e, per i prossimi due anni, potranno essere utilizzati, a pagamento, da tutti. L’amministrazione comunale ha aggiudicato la gara, i mezzi saranno forniti da tre società del nord Italia: la Bit Mobility di Bussolengo, la Bird Rides Italy di Torino e la emTransit di Milano. Per i prossimi ventiquattro mesi sarà possibile spostarsi, anche nella terza città della Sardegna, con i monopattini. “È un periodo di prova, sperimentale”, chiariscono dal Comune. Il progetto è datato, nelle ultime ore è arrivata l’ufficialità definitiva. Ma con delle limitazioni: chi sceglierà di spostarsi con i monopattini non potrà passare ovunque.
Sì alle Ztl, piste ciclabili e tutte le vie dove il limite di velocità è di 50 chilometri orari. No assoluto nelle strade molto trafficate, nei parchi, inviale Golfo di Quartu, viale Europa, via Marconi in uscita verso Cagliari fino al confine con Quartucciu, via Leonardo da Vinci ed il tratto finale di via Fiume prima della rotonda del Margine Rosso. Chi vorrà potrà parcheggiarli anche negli stalli dedicati agli scooter e alle biciclette.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.