Neoneli - Sa fregula istuvada e sa cassola - degustazione

Neoneli

Prosegue la rassegna Wine, fregula & cassola

Fine settimana a Neoneli nel segno di Wine, fregula & cassola, l’appuntamento enogastronomico autunnale promosso dal Comune con il sostegno della Fondazione di Sardegna: fino a domenica 2 ottobre, il paese del Barigadu ospita incontri sulla cultura vitivinicola e sulle ricchezze gastronomiche locali, iniziative e laboratori su antiche pratiche del territorio legate al cibo e al vino, con l’immancabile cornice di degustazioni, esposizioni di prodotti artigianali e agroalimentari, e musica nelle piazze e nelle strade del paese. Momento emblematico anche di questa edizione, la gara di cucina tra chef dedicata alla fregula, la caratteristica pasta di semola di grano duro della cucina sarda, e il pranzo a base dei piatti tipici neonelesi.

Dopo la giornata inaugurale di oggi, quella di domani – sabato 1 ottobre – si annuncia ricca di appuntamenti già dal mattino. Alle 10 partono le visite guidate alla Chiesa di San Pietro a cura dei ragazzi della scuola secondaria di Ardauli: si potrà partecipare fino alle 19 anche domenica. Sempre dalle 10, e fino alle 13, in via Vittorio Emanuele si tiene il laboratorio sulla preparazione della fregula a cura della Pro Loco di Neoneli in collaborazione col Consiglio Comunale dei Ragazzi di Neoneli. Spazio ai più piccoli alle 11, alla scuola primaria, che ospita Nella cucina delle fiabe, letture delle più belle fiabe popolari di cibi e di magia, proposte dall’associazione culturale Lughenè .

Nel pomeriggio, alle 16, in piazza Barigadu si accendono i fornelli per Sa Fregulada, la gara tra chef nella preparazione di piatti originali a base di fregula. Coordinata dal grande maestro della ristorazione Guido Murtas e dal restaurant manager Andrea Piras, la competizione culinaria vedrà sfidarsi cinque chef: Cristina Ennas, agrichef dell’Agriturismo Le Vigne Ducali di Mandas; Gabriella Sechi, Lady Chef del Valliciola Nature Hotel Monte Limbara, a Tempio Pausania; Matteo Melis, Chef dell’agriturismo di San Vero Milis Ischeas; Michele Pelliciari, Sous chef della Trattoria Sarda Armidda, di Abbasanta; Luca Sanna, chef del ristorante Pantera, di Oristano. Condurrà la serata la giornalista Alessandra Addari.

Da seguire, in contemporanea, lo show cooking di Elia Saba, vice presidente dell’Unione Regionale Cuochi, impegnato nella cottura della pecora al cannonau.

Piazza Italia accoglie invece, a partire dalle 18, la Festa delle cantine, con la partecipazione delle Cantine di Neoneli, Niuge (di Nughedu Santa Vittoria), Bentu Luna (Neoneli), Vike Vike (Mamoiada), Antichi Vigneti Manca (Sorso), Cantina Sannas (Mamoiada), Cantina Antonio Mele (Mamoiada), Azienda Agricola Schirru (Orroli), Pedra Niedda Tenute (Sini). Degustazioni, con un calice a quattro ticket, al costo di 12 euro.

Si resta in piazza Italia per la proclamazione e le premiazioni degli chef vincitori della gara di cucina, alle 19, e per il finale della serata in musica, alle 22, con il trio di Francesco Piu. Sul palco, insieme al leader alla chitarra, Gavino Riva al basso e cori, e Paolo Succu, alla batteria, percussioni ed elettronica. “Una vera e propria forza della natura”: la rivista Guitar Club definisce così il chitarrista, cantante e autore sardo, classe 1981, impossibile da catalogare e racchiudere in un solo genere: la sua musica è un mix esplosivo di blues, rock & soul che strizza l’occhio alle sonorità mediterranee, con i piedi ben piantati nella tradizione della black music e lo sguardo spalancato verso la contaminazione. Vent’anni “on the road”, Francesco Piu conta otto album all’attivo e migliaia di concerti tra festival, teatri e club in Italia, Europa e puntate oltreoceano in Canada e Usa, dove ha rappresentato l’Italia all’International Blues Challenge di Memphis. Nel suo bagaglio di esperienze sul palco, aperture di prestigio per artisti del calibro di John Mayall, Johnny Winter, Jimmie Vaughan, Joe Bonamassa, e duetti emozionanti con alcuni dei suoi artisti di riferimento, tra cui Tommy Emmanuel, Roy Rogers ed Eric Bibb, che è anche produttore artistico di “Ma-moo tones”, album del 2012 dell’artista sardo. I dischi più recenti, “Crossing”, del 2019, e “Live in France”, pubblicato lo scorso novembre, rimarcano l’eclettismo di Francesco Più nell’ambito di un blues che guarda dichiaratamente al futuro.

Si presenta all’insegna delle leccornìe locali la terza e ultima giornata di Wine, fregula e cassola, domenica 2 ottobre, che alle 13, in piazza Barigadu, propone uno dei suoi appuntamenti più caratteristici: il pranzo tipico neonelese a base di fregula istuvada e cassola; nel primo piatto la fregula viene cotta nell’acqua e condita col pecorino e lo strutto; il secondo è invece a base di carne di pecora al sugo, rosolata a lungo. Il pranzo, che include fregula, cassola, pane e acqua o vino, costa 15 euro.

La giornata è scandita da due laboratori di cucina: dalle 10 alle 17 in via Vittorio Emanuele si tiene quello a cura della Pro Loco di Neoneli per preparare la sapa, lo sciroppo di mosto fresco, ingrediente essenziale di tanti dolci sardi; nelle strade del centro storico del paese un secondo laboratorio per preparare la fregula a cura della Pro Loco di Neoneli, in collaborazione col Consiglio Comunale dei Ragazzi di Neoneli.

È dedicata ai bambini dai sei anni la Merenda rurale preparata dal gastronomo Paolo Solinas e curata da Lughenè. Due gli appuntamenti alla scuola primaria in via Scano: dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30.

Si parla, invece, di cucina neonelese, con i sui segreti svelati dagli anziani del paese, nel cortile della Casa della Cultura, dalle 11 alle 13, in un incontro curato e condotto da Alessandra Addari.

Non solo cibo, ma anche musica con l’organettista Pierpaolo Vacca, musicista di Ovodda formatosi nel solco della tradizione ma aperto a nuove influenze e alle contaminazioni anche con l’elettronica, e la cantante Claudia Aru, definita dai principali quotidiani sardi “una delle voci più rappresentative dell’isola”, presente nelle principali pubblicazioni relative alla musica sarda. Il duo compirà incursioni nelle strade di Neoneli dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18, come anche il Gruppo Folk Busachi Bella Mia, in azione dalle 16. Infine, a partire dalle 17 in piazza Barigadu, l’arrivederci festoso alla prossima edizione di Wine, fregula e cassola con una serata tra suoni, canti e balli della tradizione in compagnia di Roberto Fadda all’organetto, Emanuele Bazzoni alla chitarra e voce, e Michele Deiana alle launeddas.

Venerdì, 30 settembre 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.