Neoneli

Domenica la gara degli chef e il pranzo tipico. Nel weekend anche Monumenti Aperti

Fine settimana a Neoneli con Wine, Fregula e Cassola, l’evento enogastronomico promosso dal Comune per valorizzare l’immagine del paese del Barigadu attraverso i prodotti tipici locali.

Sabato e domenica prossimi il caratteristico borgo del Barigadu accoglierà i visitatori nel suo centro storico per un weekend all’insegna dei piaceri del palato, e non solo: le degustazioni, il pranzo tipico neonelese, il laboratorio sulla preparazione artigianale della fregula, la gara degli chef, ma anche musica e visite guidate caratterizzano infatti il variegato cartellone della due giorni.

Un appuntamento che solo per quest’anno, in via eccezionale, è a novembre, ma che già dal prossimo si terrà nuovamente nel consueto periodo di inizio ottobre, sotto la nuova insegna che debutta in questa occasione.

“Wine, fregula e cassola”, ha spiegato il sindaco di Neoneli Salvatore Cau, “è il nome con il quale da oggi in poi si chiamerà il nostro evento enogastronomico, in onore dei piatti principe della nostra tradizione culinaria, – sa fregula e sa cassola – e del vino”.

“Attraverso questa iniziativa”, ha proseguito Cau, “puntiamo a far conoscere il nostro territorio per le sue tradizioni legate al mondo rurale e alle sue produzioni, che vogliamo diventino il volano principale della nostra economia legata anche al turismo”.

Salvatore Cau
Salvatore Cau

Prima giornata sabato 20 novembre. Anche quest’anno Neoneli è una delle tappe di Monumenti Aperti, la manifestazione dedicata alla promozione e valorizzazione dei beni culturali dell’isola. Rientrano nel suo programma le visite guidate ad alcuni luoghi notevoli del territorio neonelese con cui si apre sabato (20 novembre) Wine, Fregula e Cassola: dalle 10 alle 18 (anche l’indomani, domenica 21) si potrà andare a vedere l’Oasi Faunistica di Assai, la Chiesa dell’Angelo, il santuario campestre risalente al diciassettesimo secolo che sorge a circa tre chilometri dal paese, e gli “arcivos”, gli antichi impianti enologici del territorio, costruzioni quadrangolari di pietre a secco, funzionali allo stoccaggio dell’uva in attesa di essere pigiata.

A partire dalle 18 in piazza Italia, Wine, Fregula e Cassola entra nel vivo con i vini del territorio e le degustazioni a cura di nove cantine scelte: Bentu Luna di Neoneli, Niuge di Nughedu Santa Vittoria, Soberana di Samugheo, Su Binariu di Sorgono, Cantina Demuru di Meana Sardo, le Cantine di Neoneli e Bingiateris, Su Creccu e Cantine Carboni di Ortueri. La presentazione dei vini sarà accompagnata dalle leccornie di Leonardo Marongiu, il rinomato chef di Cuglieri, con il suo 292 Food Truck. In vendita il bicchiere con la sacchetta a 5 euro, escluso il costo delle degustazioni.

In piazza Italia si ascolterà anche tanta musica nel corso della serata presentata da Lucia Cossu. Tre diverse proposte in programma, a partire da Pierpaolo Vacca: virtuoso dell’organetto, il musicista di Ovodda si è formato nel solco della tradizione, ma nel corso del tempo ha elaborato uno stile personale, aperto a nuove influenze e alle contaminazioni anche con l’elettronica.

A Neoneli si presenta reduce dal debutto dello scorso mese “Tango Macondo”, progetto del Teatro Stabile di Bolzano che lo vede in compagnia di Paolo Fresu e del bandoneonista Daniele Di Bonaventura, protagonisti anche dell’omonimo album pubblicato da pochissimo dalla Tuk Music (l’etichetta fondata dieci anni fa dallo stesso Fresu).

Altri suoni e atmosfere con il trio di uno dei più importanti chitarristi blues e rock italiani, Paolo Bonfanti. Il musicista genovese vanta una carriera ultratrentennale e una produzione discografica che conta ormai una dozzina di titoli, fra cui “Takin’ a Break” e il doppio “Back Home Alive”, considerati da pubblico e critica come alcuni dei migliori dischi rock/blues pubblicati ultimamente in Italia. “Elastic Blues” è invece il libro-disco che celebra i sessant’anni di età e i trentacinque di carriera di Bonfanti. Con lui, a Neoneli, una ritmica collaudata e versatile composta dal bassista Nicola Bruno e dal batterista Alessandro Pelle.

Terzo protagonista della serata in piazza Italia, un altro organettista, Giuliano Gabriele, alla testa del suo trio. Il musicista italo-francese ha iniziato lo studio dello strumento a mantice a soli otto anni. Il grande interesse verso il folk italiano e poi per la world music l’ha portato in seguito ad approfondire il repertorio popolare attraverso il canto, la zampogna, il tamburo a cornice e la chitarra battente. Nel 2008 comincia la lunga esperienza live, prima collaborando con vari gruppi, poi intraprendendo il percorso da solista. Il suo disco “Madre”, uscito nel 2015, è stato recensito dalle più autorevoli riviste e webzine di world music, entrando anche nella prestigiosa Top 20 World Music Charts Europe.

Il programma di domenica 21 novembre. La fregula, caratteristica pasta di semola di grano duro della cucina sarda, è la grande protagonista della giornata di domenica 21 novembre, che propone in piazza Barigadu due eventi immancabili dell’appuntamento autunnale a Neoneli: alle 10 comincia Sa Fregulada, la gara di cucina con sei chef impegnati nella preparazione di ricette originali a base di fregula, poi, alle 13, il pranzo con i due piatti tipici della cucina locale, sa fregula istuvada e sa cassola.

Coordinata da Leonardo Marongiu ed Elia Saba, vice-presidente dell’Unione Regionale Cuochi Sardegna, Sa Fregulada vedrà sfidarsi ai fornelli Mattia Pippia del ristorante Craf da Banana di Oristano, Gianni Mannu del ristorante da Giancarlo e Rita di Bosa, Michele Cuscusa delle Fattorie Cuscusa di Gonnostramatza, Marco Vacca del ristorante Sas Covas di Bosa, Francesco Zucca del ristorante Bistrot 100 di Cagliari, e lo chef freelance Tony Porseo.

Sa Fregulada a Neoneli

Il compito di valutare i diversi piatti elaborati ed eleggere lo chef vincitore spetterà a un’apposita giuria formata da Giuseppe Carrus (professionista nel settore enogastronomico, collaboratore del Gambero Rosso e fondatore del locale Cucina.eat), Filippo Mundula (sommelier, titolare dei locali Ristorante Italia e enoteca Oyster a Cagliari), Federica Buccoli (food blogger e instagrammer, fondatrice del blog Mambokitchen), Pierluigi Fais (chef, titolare del ristorante Josto, pizzeria Framento e Macelleria Etto a Cagliari), Roberto Serra (chef, titolare del ristorante su Carduleu e della Trattoria Armidda ad Abbasanta), Giovanni Fancello (giornalista, scrittore e gastronomo), Guido Murtas (docente di formazione professionale alberghiera) e Alessandro Pepe (sommelier, attore, commediografo, titolare del locale Rimessa Roscioli a Roma).

Allo chef vincitore andrà in premio una ceramica del laboratorio Terra Pintada di Bitti, a tutti i partecipanti un cesto di prodotti tipici del territorio.

La preparazione della cassola
La preparazione della cassola

Alle 13, sempre in piazza Barigadu, partono le degustazioni di fregula istuvada e sa cassola: nel primo piatto la fregula viene cotta in brodo e condita col pecorino e lo strutto; il secondo è invece a base di carne di pecora al sugo, rosolata a lungo. Il pranzo, che include fregula, cassola, pane e acqua o vino, costa 15 euro (gratis per i bambini sotto i 6 anni). È raccomandata la prenotazione tramite l’apposito form disponibile nella pagina Facebook Visit Neoneli.

Poi, alle 15, trasferimento in piazza Italia, dove i vignaioli locali offriranno il digestivo filu ‘e ferru distillato al momento.

Nel frattempo, la giornata di domenica avrà vissuto altri momenti di interesse, a partire dalle visite guidate di Monumenti Aperti. Sempre la mattina a partire dalle 10 (e fino alla sera, alle 20) nel centro storico del paese saranno in esposizione prodotti artigianali e agroalimentari.

In piazza Barigadu, dalle 10 alle 13, e nel pomeriggio dalle 16, ritorna invece un’altra iniziativa immancabile della manifestazione neonelese: il laboratorio sulla preparazione artigianale della fregula a cura di alcune signore del paese depositarie della tradizione. E ancora, a completare il programma della giornata di domenica, ritorna la musica di Pierpaolo Vacca, di Paolo Bonfanti e di Giuliano Gabriele, stavolta impegnati nelle vie del centro storico, la mattina dalle 11 e il pomeriggio dalle 16.

Per accedere alle aree adibite alle degustazioni, il sabato in piazza Italia e la domenica in piazza Barigadu, occorrerà presentare il Green Pass, non richiesto, invece, per le altre aree del centro storico.

Per altre notizie e aggiornamenti si possono consultare il sito del Comune di Neoneli e la pagine facebook.com/VisitNeoneli. Per informazioni è possibile contattare i numeri telefonici 346 387 0114, 340 336 8741 e 333 576 5304.

Wine, Fregula e Cassola è organizzata con il contributo della Fondazione di Sardegna, dell’Unione dei Comuni del Barigadu e del Comune di Neoneli.

Giovedì, 18 novembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video,  puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 920, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.