A Ghilarza un nuovo corso di accompagnamento alla nascita
Dieci incontri gratuiti per le future mamme organizzati dal Consultorio familiare 

Immagine d’archivio

Stare vicino alle famiglie in dolce attesa, anche durante un momento difficile come quello attuale, e accompagnare le future mamme in tutte le fasi che precedono il parto e anche nei mesi successivi. È l’obiettivo del Consultorio familiare di Ghilarza che – nel rigoroso rispetto delle disposizioni anti-Covid – mercoledì 18 novembre darà il via a un nuovo corso di accompagnamento alla nascita. Potranno partecipare le donne che avranno un figlio a dicembre.

I dieci incontri in calendario, che si terranno nella sede del Consultorio familiare ghilarzese (via Santa Lucia 54), rientrano nel più ampio percorso educativo dell’assistenza prenatale, il cui scopo è quello di promuovere la salute della mamma, del neonato e della famiglia, aiutando i futuri genitori a fare scelte informate e consapevoli e valorizzandone le competenze.

Guideranno gli incontri, a turno, le ostetriche Bibbiana Cau e Giuseppina Ferrandu, la ginecologa Manola Bandinu, l’assistente sanitaria Alessandra Piu, la psicologa Maria Vitalia Manca e la pediatra
Anna Mossa.

L’equipe consultoriale aiuterà le donne a prepararsi al meglio al travaglio, al parto e al rientro a casa col bambino. I temi affrontati riguarderanno i cambiamenti fisici ed emotivi in gravidanza, il protocollo degli esami da eseguire, l’importanza dello stile di vita per la salute, il sostegno nel cambiamento degli stili di vita a rischio.

Si parlerà anche di allattamento al seno, dell’importanza delle vaccinazioni e di prevenzione degli incidenti domestici. Attenzione anche a sessualità e contraccezione dopo il parto, alle norme a tutela della maternità, ai diritti della donna e della famiglia.

Al termine di ogni incontro si svolgeranno gli esercizi di rilassamento utili durante il travaglio e il parto, ma anche dopo la nascita del bambino. Saranno offerte informazioni anche sul progetto regionale per la donazione del sangue del cordone ombelicale e verrà consegnato il materiale per l’adesione alla donazione.

Il corso di accompagnamento alla nascita rappresenta un momento in cui le mamme possono confrontarsi tra loro ed un’occasione per sviluppare un sostegno tra pari, con il supporto qualificato dell’equipe consultoriale, così da affrontare la gravidanza, il parto, l’allattamento, la cura del neonato e la genitorialità in modo più responsabile, consapevole e sereno.

La frequenza al corso è gratuita: per informazioni e adesioni è possibile telefonare al numero 0785.560413. Si ricorda inoltre che il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale San Martino di Oristano è pienamente operativo anche per le emergenze ostetriche: per contattare il reparto è possibile chiamare al numero 0783.317264, attivo h 24. Importante  chiamare per un pre-triage telefonico prima di recarsi in ospedale o comunque prima di entrare in reparto.

Nel punto nascita del San Martino sono presenti percorsi sicuri per mamma e bambino e una sala parto dedicata alle gravide Covid positive o con sintomi riconducibili alla malattia. Da sottolineare che i papà potranno assistere la donna durante il travaglio e il parto.

Giovedì, 12 novembre 2020

L'articolo A Ghilarza un nuovo corso di accompagnamento alla nascita  sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.