Arborea

L’Agenzia Forestas ha scelto la data per avviare le operazioni di messa a dimora

Torna a vivere la pineta di Arborea, danneggiata da un grande incendio nell’ottobre del 2019. E anche i bimbi delle scuole contribuiranno alla sua rinascita.

C’è una data per la messa a dimora delle prime piante tra le diecimila pronte per essere impiantate nella zona attraversata dal fuoco due anni fa.

“Abbiamo scelto il 1° dicembre”, spiega il responsabile territoriale dell’Agenzia Forestas, Ugo Tanchis. “Invieremo una comunicazione alla sindaca Manuela Pintus perché è nostra intenzione coinvolgere le scuole”.

Sarà una prima giornata di impianto alla quale ne seguiranno altre: “Inizieremo dalla fascia retrodunale: lavoreremo dove non c’è il rischio di crolli delle vecchie piante”, chiarisce Tanchis.

Intanto prosegue anche il taglio delle piante morte: “Stiamo completando l’abbattimento”, conferma Ugo Tanchis.

Le diecimila piante che faranno rinascere la pineta di Arborea sono nate dai semi raccolti nella zona dove l’incendio era passato nel 2009: si tratta di piccole pinacee ancora giovani.

Lunedì, 22 novembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.