A Chia sbarca il colosso Hilton, la catena alberghiera internazionale. Col marchio Conrad, ad aprile 2022, aprirà i battenti il primo albergo 5 stelle lusso in Sardegna, con un passaggio di insegne dal resort del Chia Laguna. E i procuratori sono già in azione per cercare personale. Cuochi, camerieri, bagnini, giardinieri, con una promessa: “Assumeremo sardi”. A dirlo è Marcello Cicalò, direttore operativo della Italian Hospitality Collection, società che sta collaborando con la catena alberghiera made in Usa: “Si tratta del primo Conrad hotel in Italia, uno dei brand di lusso della Hilton. Nel 2002 riqualificheremo il resort, che sarà operativo dal mese di aprile. Sarà un cinque stelle lusso, utilizzeremo la Sardegna e Cagliari come hub principale per reperire personale e formarlo: nei periodi di punta al Chia Laguna ci sono anche 1200 dipendenti, noi ne cerchiamo inizialmente 350”. Gli aspiranti lavoratori possono anche non avere esperienza, “per le assunzioni serve avere già un’esperienza nel settore dell’ospitalità. Cerchiamo camerieri, chef, aiuti chef, bagnini, giardinieri, operai e social manager. Inizieremo a cercare già dai prossimi giorni, faremo le selezioni tra gennaio e febbraio”.Accanto a Cicalò l’assessora regionale del Lavoro, Alessandra Zedda:  “Parte da Cagliari la ricerca di personale, con attività di formazione e assunzioni nel settore turistico alberghiero e dell’hospitality. Abbiamo accolto con favore, a seguito di tutte le opportunità che la Regione ha messo in campo con la legge appena approvata che prevede il fondo lavoro in Sardegna oltre a tutta la parte di formazione relativa al PNNR con il programma di garanzia di occupabilità dei lavoratori, la volontà di Italian Hospitality Collection di delocalizzare in Sardegna e di avviare un grande piano di ampliamento con investimenti nel Sud Ovest dell’Isola che preveda l’estensione della stagione ad almeno 7 mesi. La sinergia con il polo alberghiero italiano del lusso che racchiude al suo interno anche il Chia Laguna Resort, rientra negli accordi che la Regione sta facendo con le grosse aziende per cogliere le opportunità che stano arrivano per coprire gli spazi occupazionali. Oggi il lavoro e l’occupazione tornano protagonisti”, osserva la Zedda, “la Regione sarà al fianco di qualsiasi azienda intenda delocalizzare e puntare sull’occupazione nella nostra Isola. Anche nel settore turistico alberghiero e  dell’hospitality in genere mancano alcune tra le figure professionali principali: si registra un gap tra domanda e offerta che deve spingere le Istituzioni ad aiutare le aziende con una formazione mirata a trovare quelle figure professionali. Il Gruppo si è detto pronto ad attivare percorsi con base a Chia laguna e Cagliari, che riguarderanno la formazione alberghiera in tutte le sue declinazioni per individuare e formare nuovi professionisti  nel mondo del lavoro, accompagnarli in un percorso di carriera con possibilità di assunzione nell’Isola e fuori dall’Isola”. Strumenti come il “fondo Sardegna lavoro” e il nuovo progetto “Gol” nazionale, a breve operativi, potranno garantire nuove opportunità occupazionali.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.