A casa in quarantena? No, in gita a Carloforte: multata
Una ragazza di Assemini era nelle liste Ats di “isolamento fiduciario”

Aveva ricevuto dall’Ats una notifica di “isolamento fiduciario”, contro la diffusione del Covid-19. Ma anziché a casa con i genitori, una ragazza di Assemini, 14 anni, proprio in quei giorni (due mesi fa) era stata sorpresa dai carabinieri in gita a Carloforte. E ieri – oltre alla sanzione da 400 euro – è scattata una segnalazione alla Prefettura di Cagliari.

La violazione della quarantena è stata accertata grazie ai controlli incrociati fatti dai carabinieri della stazione di Carloforte assieme al personale Ats di Carbonia e Cagliari: gli elenchi dei visitatori identificati all’arrivo sull’isola o nei controlli per strada sono stati confrontati con quelli delle persone che – negli stessi giorni – avrebbero dovuto restare a casa, o per un tampone positivo o per il rischio di contagio dopo un contatto ravvicinato con una persona positiva.

Non è stato chiarito ancora se la ragazza fosse andata da Assemini a Carloforte assieme ai genitori o senza il loro permesso.

Sabato, 17 aprile 2021

L'articolo A casa in quarantena? No, in gita a Carloforte: multata sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.