È boom di case vendute a Cagliari, la crisi legata al Coronavirus sembra non aver prodotto chissà quali danni al mercato del mattone. I rioni “top? “Monte Urpinu, Bonaria e San Benedetto. Chi vuole un nuovo tetto punta soprattutto su questi tre quartieri, decisamente residenziali e centrali, dotati di tutti i servizi del caso. Dalle banche alle farmacie, dai market agli studi medici sino alle scuole. Pietro Bonì, 42 anni, ha la sua agenzia in via Pascoli a Cagliari e, sicuramente, non si può lamentare: “Stiamo uscendo dal periodo grigio, le banche offrono mutui e sgravi per i giovani. Nelle zone residenziali tengono Monte Urpinu, Bonaria e San Benedetto, quest’ultimo ritornato il vero centro di Cagliari, ci sono moltissime richieste per appartamenti. I prezzi? Un quadrivano da 100 metri quadri, da ristrutturare, si può comprare anche con 250mila euro, mettendo quindi in conto altri investimenti per la ristrutturazione, vantaggiosi grazie agli incentivi”. Insomma, nessun pagamento intero ma scaglionato nel tempo. A differenza del passato, però, senza doversi fare il segno della croce prima di varcare l’ingresso di una banca.

 

 

E non ci sono più quartieri snobbati: “Is Mirrionis e San Michele reggono, con prezzi più bassi. Chi acquista lì lo fa per investire, per dare le case in affitto agli studenti. Abbiamo clienti”, osserva Bonì, “di tutte le età, dai venticinque ai 55 anni”. E le banche sembra che non facciano più paura: “Se servono 200mila euro, l’interesse ha un tasso fisso del due per cento, talvolta dell’1,5”. E sul prezzo non si tira più di tanto: “Solitamente lo sconto non supera il cinque per cento”.

L'articolo “A Cagliari fioccano gli acquisti delle case, in periferia sono un investimento perchè si affittano agli studenti” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.