Cagliari

Grande adesione anche dall’Oristanese alla manifestazione promossa da Sos Barbagia Mandrolisai

Circa duemila persone hanno preso parte alla manifestazione promossa a Cagliari da Sos Barbagia Mandrolisai, per sostenere il diritto alla salute.

Il corteo, con in testa gli organizzatori, è partito dal piazzale davanti alla basilica di Bonaria e ha raggiunto la sede del Consiglio regionale, in via Roma, dove una delegazione di associazioni e sindaci sarà ricevuta dall’assessore alla Sanità, Mario Nieddu.

Numerosi i sindaci presenti, anche dalla Provincia di Oristano: circa una sessantina, con indosso la fascia tricolore.

Presente anche il Consiglio comunale di Nuoro al completo, convocato a Cagliari.



Cagliari - manifestazione per la sanità - 24 settembre - Foto comune Solarussa
Sindaci oristanesi alla manifestazione - Foto Comune Solarussa
Cagliari - manifestazione per la sanità - 24 settembre - Terralba
Il comitato di Terralba
Cagliari - manifestazione per la sanità - 24 settembre Bosa
Cagliari - manifestazione per la sanità - 24 settembre 3
Alcune sindache sarde
Cagliari - manifestazione per la sanità - 24 settembre - Samugheo
Samugheo c'è
Cagliari - manifestazione per la sanità - 24 settembre - sindaci oristanesi
Alcuni primi cittadini oristaesi

-segue-

Venerdì, 24 settembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.