Cimitero aperto anche in zona rossa a Cagliari, ma la stessa zona rossa suona come una beffa per i fiorai esterni del camposanto. Le visite? Pochissime, e gli affari sono nuovamente crollati. “Poca informazione”, questa la lamentela ricorrente tra chi vende rose, crisantemi e tulipani. Cioè: l’amministrazione comunale non avrebbe fatto una pubblicità sufficiente legata all’apertura del camposanto anche nei 15 giorni di massime restrizioni. E le casse dei venditori di fiori sono quasi vuote. Domenico Lo Giurato, storico fioraio, lo dice senza mezzi termini: “Con la zona rossa la gente non è informata, non sa che il cimitero è aperto. Dalle 7:30 alle undici ho avuto 4 clienti, e non è successo solo oggi, ma da lunedì scorso. Il posteggio lo pago lo stesso ma non incasso niente”, si lamenta, indicando prima la sua bancarella e poi il piazzale esterno, “semivuoto. Potete immaginare cosa possano spendere 4 clienti, in queste condizioni non ci sono solo io. Vogliamo che ci sia un’informazione maggiore, per la gente, deve sapere che siamo operativi. Sennò, cosa ci restiamo a fare qui?”.Lamentela identica a quella di un altro Fioraio, Stefano Fenu: “Questa situazione della zona rossa ha penalizzato anche il nostro settore. Siamo operativi ma il cittadino è impaurito e poco informato. C’è un grosso calo dell’influenza, i cittadini devono sapere che possono svolgere le loro funzioni di sempre, qui, al cimitero”. E, prima di entrare a trovare i propri cari, possibilmente, acquistare qualche mazzo di fiori.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.