Sarda News - L'unione delle notizie dalla Sardegna

La Cei ha già tuonato, appellandosi alla “libertà di culto compromessa”, poi è arrivato il messaggio di Papa Francesco che, però, ha seguito una direzione opposta: “Bisogna rispettare le regole sulla pandemia”. E poi ci sono i preti delle chiese. A Cagliari, tra i parroci di quelle più frequentate, c’è chi spinge con forza per la riapertura totale delle chiese. È il caso di padre Giovannino Tolu, rettore della basilica di Bonaria, frequentata da migliaia di fedeli e chiusa, da oltre un mese, per l’emergenza Coronavirus: “Riapertura? Certamente, come si fa a non essere d’accordo? Stiamo facendo tutti un grande sacrificio, riaprendo staremo attendi a tutto ciò che succede ed eviteremo situazioni da incoscienti. La chiesa dev’essere aperta”, afferma Tolu. Future celebrazioni con guanti e mascherine? “Certo. Non le venderemo certo noi”, risponde, ironicamente, Tolu, “qualcuno le metterà a disposizione. Dovremo studiare degli accorgimenti. Abbiamo dei buoni confessionali, li abbiamo pagati un sacco di soldi e dentro hanno l’aria condizionata. L’unica difficoltà potrebbe essere legata alla sanificazione, ma siamo pronti a ricevere suggerimenti da altri confratelli e parroci”.

“Non possono toglierci il pane dell’Eucarestia, è tutto per noi, sennò diventiamo come i pagani del mondo. L’Eucarestia si incontra e si tocca in senso materiale, è Gesù che è vissuto duemila anni fa ed è risorto”, osserva il religioso. Tolu punta sulla sicurezza, anche quando non ci saranno le celebrazioni, citando di nuovo i confessionali: “Sono gabbiotti con grate tra confessore e penitente, si possono indossare mascherine e capire se c’è il rispetto della distanza di un metro, per garantire la tranquillità nostra e dei fedeli”.

L'articolo “A Cagliari bisogna riaprire le chiese, a Bonaria indosseremo guanti e mascherine” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.