Un altro sabato con la manifestazione di protesta contro il green pass in piazza Garibaldi a Cagliari. Anche dopo il divieto di manifestazioni a livello nazionale, il capoluogo sardo è tra le realtà dove i contestatori di carta verde e vaccino possono continuare a manifestare. Il motivo? Non aver mai creato situazioni di pericolo o tensione, anche se comunque una stretta potrebbe arrivare già nei prossimi giorni. Intanto, però, circa duecento persone si sono ritrovate all’evento organizzato in piazza da “Sa Defenza” per urlare tutta la loro rabbia e contrarietà ai green pass e ai vaccini. Dalla cima della scalinata si stanno alternando gli interventi del presidente del gruppo Valter Erriu e di altri manifestanti. Molti non indossano la mascherina e non c’è sempre il rispetto del distanziamento.

A controllarli, a distanza, i carabinieri, come nelle scorse settimane. Dal palco gli slogan urlati e che raccolgono applausi sono più che noti: “No a green pass e vaccino, siamo contro questo siero sperimentale. Siamo nati e volgiamo restare liberi. Rifiutiamo questo sistema di cose che sta facendo morire, quando i dominatori abusano delle loro funzioni diventano dei tiranni”.

L'articolo A Cagliari 200 no green pass in piazza Garibaldi: “Siamo liberi sin dalla nascita” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.