Oristano

Il programma sarà presentato all’Assessorato regionale alla Pubblica istruzione

La Conferenza provinciale scolastica è favorevole all’attivazione del liceo Linguistico al “Pischedda” di Bosa. La proposta presentata dall’istituto della Planargia è stata approvata nei giorni scorsi.

Tenutasi presso l’aula consiliare della Provincia di Oristano, la Conferenza ha analizzato il piano provinciale di dimensionamento per l’anno scolastico 2022-2023, che verrà ora presentato all’Assessorato regionale alla Pubblica istruzione, guidato da Andrea Biancareddu.

Il “Pischedda” è già riconosciuto come Cambridge International School. L’attivazione del Linguistico, si legge in una nota diffusa dalla Provincia, “risponde ai bisogni del territorio e rappresenta un’importante opportunità formativa per gli studenti”.

Tra le proposte approvate, funzionali al superamento delle gravi criticità del sistema scolastico provinciale, anche la richiesta di nuove sedi per il servizio di istruzione per adulti presso l’istituto comprensivo di Ghilarza, l’istituto comprensivo di Bosa e al “Don Deodato Meloni” di Oristano.

La Conferenza provinciale scolastica punta così a “dare risposte ai diversi bisogni formativi espressi dal territorio volti all’inclusione dei cittadini stranieri, all’accrescimento delle competenze e al recupero formativo dei soggetti che hanno abbandonato gli studi”.

Alla conferenza hanno partecipato l’amministratore straordinario della Provincia di Oristano, Massimo Torrente e la dirigente del Settore Affari generali, Anna Paola Iacuzzi, la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Oristano, Elisa Serra, i rappresentanti dei Comuni di Tramatza, Abbasanta, Soddì, Boroneddu, Norbello, Ales, Milis, Sedilo, Aidomaggiore, Tadasuni e delle Unioni dei Comuni “Montiferru Alto Campidano” e “Guilcer”.

Erano presenti anche diversi dirigenti scolastici e i rappresentanti sindacali di Anief e Slasl Confsal.

Giovedì, 25 novembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.