Due minorenni, uno a Nuoro e l’altro a Cagliari, hanno dovuto portare i genitori in tribunale per potersi vaccinare contro il Covid. E’ figlio di due medici del centro Sardegna, la madre convinta no vax tanto da essere stata sospesa dal lavoro, il 15enne di Nuoro che nella battaglia giudiziaria per ottenere il vaccino è stato sostenuto dal padre. I giudici hanno sospeso la potestà genitoriale della madre per permettere al padre di firmare il consenso informato.

Nel capoluogo, un 16enne è stato autorizzato a ricevere il vaccino dai giudici della prima sezione del tribunale: i genitori sono separati, sua madre era favorevole, suo padre contrario, il ragazzo ha deciso di far intervenire il tribunale. I giudici gli hanno dato ragione: può vaccinarsi perché “non ci sono specifiche controindicazioni per la salute del minorenne”.  

 

L'articolo A 15 e 16 anni portano i genitori in tribunale a Nuoro e Cagliari per potersi vaccinare contro il Covid  proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.