Il Coronavirus continua, purtroppo, a mietere vittime nell’Isola. Le due croci più “recenti” riguardano due città sulcitane, Carbonia e San Giovani Suergiu. Nella città mineraria dove si contano nove nuovi casi di positività al Covid-19, per un totale di trentanove casi, la sindaca Paola Massida avvisa, tramite un post Facebook anche del decesso “di una donna di 82 anni. A questo proposito, voglio esprimere le condoglianze dell’amministrazione comunale alla famiglia della nostra concittadina, alla quale ci stringiamo in un simbolico abbraccio”.

E l’amministrazione comunale di San Giovani Suergiu definisce “triste per il nostro paese” la giornata odierna. “Purtroppo una delle due persone ospedalizzate a causa del Covid è deceduta. Siamo vicino alla famiglia in questo momento di dolore e porgiamo le nostre sentite condoglianze. Questa notizia”, spiegano dall’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Elvira Usai, “ci deve far riflettere ulteriormente sul nostro comportamento: i 23 casi positivi di San Giovanni Suergiu sono concentrati all’interno di 4 grossi nuclei familiari. Ciò significa che dobbiamo evitare assembramenti, le visite ai parenti e agli amici se non strettamente necessarie o nelle condizioni di sicurezza, curiamo costantemente l’igiene delle mani e indossiamo la mascherina ovunque”.

L'articolo Il Covid continua a uccidere, addio a una donna di Carbonia e un uomo di San Giovanni Suergiu proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.