Nella seduta del Consiglio comunale di Sarroch di ieri, in occasione del riequilibrio e assestamento di bilancio, è stata apportata un’importantissima variazione: previsto un contributo alle attività agricole danneggiate dal Covid. Le imprese del mondo dell’agricoltura, anche se non hanno dovuto interrompere la propria attività in base al Dpcm, hanno comunque subito gli effetti nefasti della crisi economica di questo 2020.
L’amministrazione comunale sarrocchese nei mesi scorsi aveva ha già stanziato importanti risorse per venire incontro alle aziende del tessuto commerciale che hanno dovuto fermare, forzatamente, l’attività a seguito dell’entrata in vigore del Dpcm dell’8 marzo 2020.
Ora con questa misura, anche accogliendo le istanze provenienti dal territorio, è stato esteso il beneficio al comparto agricolo al fine di garantire un sostegno di emergenza anche ai coltivatori.  L’importo oggetto dell’intervento ammonta a 150 mila euro  e nelle prossime settimane uscirà il bando che meglio descriverà i requisiti di partecipazione. L’erogazione dei fondi è prevista per l’inizio del 2021.
«Penso che questa sia una importante iniziativa che fa del Comune di Sarroch l’unico in tutta la Città Metropolitana ad aver dato ristoro economico a tutto il tessuto produttivo cittadino nella sua interezza», dichiara Andrea Caschili, assessore comunale al Bilancio e alle Politiche agricole, «sappiamo che questo intervento non sarà risolutivo per alleviare le perdite subite dalle imprese agricole di Sarroch, ma ci tenevamo a dare risposte concrete alle richieste dei nostri imprenditori e grazie alla reiscrizione di avanzo di amministrazione ci siamo riusciti.
L’agricoltura», aggiunge Caschili, «è e deve essere un traino per tutto il nostro territorio. E sui nostri imprenditori, tra i quali tanti giovani che raccolgono un importante testimone lasciato dalle generazioni precedenti, è concentrata la nostra attenzione. Sono in corso di valutazione alcune proposte molto interessanti di rilancio del comparto presentate nelle scorse settimane dai coltivatori. Siamo consapevoli che il miglior modo di supportare le imprese sia quello di dare risposta immediata con dei contributi che definiamo “di ripartenza”. Ma è ancora più importante», conclude, «promuovere le eccellenze produttive del nostro territorio e vogliamo farlo con tutti gli strumenti a nostra disposizione».

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.