Cagliari-Spezia 2-2, che beffa per i rossoblù: Pavoletti non basta, rigore fatale all’ultimo secondo ed è pareggio

IL CAGLIARI FERMATO IN CASA DALLO SPEZIA

di Gigi Garau

La squadra ligure neo promossa agguanta il pareggio nel recupero. Partita stregata alla Sardegna Arena, il Cagliari non riesce a portare a casa i tre punti, dopo una gara altalenante che nel secondo tempo ha visto i rossoblù di Di Francesco prendere il sopravvento sugli avversari, poi il fallo di Klavan su Piccoli che ha generato il rigore che N’Zola ha realizzato al 92’. Grande delusione per i rossoblù che nonostante la falsa partenza del primo tempo, sono riusciti a riprendere le redini della partita nella ripresa, passando in vantaggio e sfiorando più volte la terza marcatura. Il rigore non è sembrato così netto, ma le regole del gioco sono queste e per quanto visto durante tutta la gara, il pareggio alla fine è un risultato che ci può stare. Per quanto riguarda la prestazione dei cagliaritani, c’è da segnalare la grande prestazione di Cragno e dei soliti Joao Pedro e Rog, molto reattivo anche Zappa e lo stesso Carboni che sulla fascia sinistra si è districato in maniera elegante. È vero che le assenze si sono fatte sentire, specialmente nella zona nevralgica del campo dove Rog e Marin hanno sofferto la superiorità numerica degli avversari che avanzavano con i cursori di fascia Ferrer e Bastoni, anche Ounas ha mostrato limiti sia nell’impostazione che nella rifinitura, una continua ricerca del dribbling fine a se stessa. Buona la prestazione di Zappa da cui è partito il cross che ha portato Joao Pedro a siglare il suo sesto goal stagionale. Infine un grande abbraccio a Leonardo Pavoletti che in una partita povera di cross alti, si è battuto come un leone per trovare la rete che è arrivata con un delizioso colpo di tacco che ha deviato un perfetto cross di Zappa.
LA PARTITA
Partita triste nella fresca serata della Sardegna Arena, le tragiche immagini dei danni causati dal ciclone che ha colpito la Sardegna nella giornata di ieri, sono ancora troppo vive e vere per restare indifferenti, il Cagliari ha annunciato di mettere all’asta le maglie della gara per devolvere il ricavato a favore della comunità di Bitti, il comune più colpito che contra tre morti a causa del nubifragio, nel settore dei distinti ci sarà una grande scritta emblematica: “Forza Bitti”, siamo tutti sgomenti e il calcio può essere un veicolo di solidarietà, ma vediamo la gara odierna: La prima volta di Cagliari – Spezia in serie A, la squadra ligure sta dimostrando di avere un grande carattere ed un bravo allenatore, il Cagliari è alle prese con infortuni e positività al covid – 19 e per questo motivo dovrà fare a meno di quattro titolari importanti come Godin Nandez, Simeone e Lykogiannis. Assenze importanti che costringono Di Francesco a ridisegnare la squadra, prendendo spunto proprio dalla gara di coppa Italia contro il Verona, gara che il Cagliari ha vinto con una grande prova di squadra, stessa cosa per lo Spezia che ha superato il Bologna in trasferta e che oggi deve rinunciare a titolari del calibro di Mattiello, Mora e Pobega, dal canto suo Italiano, si gode dei risultati positivi conquistati proprio in trasferta e spera sulla buona stella degli ex di turno, infatti nella squadra ligure militano Farias, Deiola, Rafael e Mattiello. Una partita molto sentita dalla comunità sarda a La Spezia, una comunità storicamente radicata e che da tanti anni si ritrova al circolo culturale “Grazia Deledda”. Di Francesco deve rivedere l’assetto della squadra ed è probabile che ricorra a Klavan per sostituire Godin, Carboni per Lykogiannis, Ounas per Nandez e Pavoletti per Simeone. Un 4 – 2 – 3 – 1 che dovrebbe favorire le incursioni sulle fasce di Ounas e Sottil, con Pavoletti pronto a sfruttare i cross e Joao Pedro pronto con gli inserimenti. Intanto il Cagliari si gode il Collare d’oro al Merito Sportivo 2020. A comunicarlo ufficialmente al Clubè stato lo stesso presidente del CONI, Giovanni Malagò, con una lettera indirizzata al presidente Tommaso Giulini, quindi al presidente onorario Gigi Riva, già premiato nel 2017 del prestigioso riconoscimento. “Il Collare d’oro rappresenta la massima onorificenza sportiva istituita dal CONI per riconoscere i più alti successi sportivi conseguiti dai nostri atleti ed anche i meriti sportivi di Società centenarie o di quei dirigenti sportivi che hanno dedicato una parte importante della loro vita al servizio dello sport”. La squadra cercherà di onorare al massimo il prestigioso riconoscimento, proprio nella gara di oggi in cui verrà ricordato Diego Armando Maradona ma anche le vittime del ciclone che ha investito la Sardegna nella giornata di ieri. Di Francesco schiera la seguente formazione: Cragno; Zappa, Klavan, Walukiewicz, Carboni; Marin, Rog; Ounas, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti. Italiano risponde con: Provedel; Ferrer, Terzi, Erlic, Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Gyasi, Nzola, Farias. Arbitra l’incontro il Sig. Valerio Marini di Roma, la temperatura è di 17° e il terreno di gioco risulta buono nonostante le piogge dei giorni precedenti.
PRIMO TEMPO
Il Cagliari sembra compassato e lo Spezia mostra il suo carattere, grande possesso di palla e gioco sulle fasce, in particolar modo su quella destra del Cagliari. Al 10’ tutti fermi a ricordare il Dio del calcio, Diego Armando Maradona, al 11’ Ounas si incarta sulla linea di porta dopo essersi liberato in area. Lo Spezia insiste con la pressione sulle fasce con Ferrer e Bastoni. Al 15’ ci prova Farias dal limite, tiro a giro e palla fuori di poco, al 22’ Farias ancora vicino al goal, gran tiro da dentro l’area e grande risposta di Cragno che salva la sua porta. Al 28’ giallo per Ferrer, al 32’ occasione per il Cagliari, cross di Ounas e Sottil conclude in porta ma il suo tiro viene murato da Estevez con il corpo. AL 32’ giallo per Terzi, al 35’ Spezia in vantaggio, grande azione di Bastoni che crossa e Giasy deposita in rete agevolmente, al 36’ ci prova Ounas dal limite con palla fuori a lato. Al 42’ giallo anche per Estevez che travolge Carboni. Marini concede un minuto di recupero e al 46’ il Cagliari ha una grande occasione per pareggiare con Walukiewicz che di testa impegna severamente Provedel.
SECONDO TEMPO
Inizia il secondo tempo con un cambio per lo Spezia, dentro Sala e fuori Ferrer, al 51’ Joao Pedro riporta la gara in parità con un gran goal nato da un’azione sulla fascia destra del Cagliari. Al 57’ Estevez tira forte ma Cragno para senza problemi, al 58’ il capolavoro di Leonardo Pavoletti che torna al goal dopo tanta sfortuna, il livornese è lesto a insaccare di tacco un cross perfetto di Zappa. Al 62’ doppio cambio per lo Spezia, dentro l’ex Deiola per Estevez e Chabot per Ferrer. Al 68’ Ounas si divora un goal, mattendo fuori un delizioso cross di Sottil. AL 72’ Di Francesco manda in campo Tripaldelli per Carboni, , quindi al 76’ fuori anche Ounas e Pavoletti e dentro Cerri e Faragò. Al 77’ grande azione di Sottil che sfiora la rete, un minuto dopo è Rog a tirare con la palla che esce di un nulla, al 80’ sostituzione per Italiano, dentro Augudelo e fuori Giasy, al 83’ giallo per Chabot, al 85’ lo Spezia manda in campo Piccoli per Ricci, al 87’ è Cragno a salvare su gran tiro di Piccoli. Al 89’ Caligara per Sottil, Marini assegna 4 minuti di recupero, la gara sembra incanalata verso la vittoria per il Cagliari ma al 92’ l’arbitro assegna un rigore a lo Spezia, rigore che Nzola realizza, fissando il risultato in parità. Finisce con una grande amarezza per il Cagliari e i suoi tifosi .

L'articolo Cagliari-Spezia 2-2, che beffa per i rossoblù: Pavoletti non basta, rigore fatale all’ultimo secondo ed è pareggio proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie